Siracusa, Servizi a supporto del Comune: Tota chiede la convocazione di un Consiglio comunale ad hoc |la rabbia della Filcams Cgil

Insomma, così come accaduto ultimamente con il servizio idrico e quello sull'igiene urbana, il consigliere chiama l'assise a parlare di un altra gara (e di lavoro) che durante lo svolgimento ha visto un'aspra battaglia sindacale

Un Consiglio comunale per chiarire la vicenda del cambio appalto dei servizi a supporto del Comune di Siracusa. A chiederlo, dopo le rimostranze della Filcams Cgil, è il consigliere Dario Tota. “Un cambio appalto che non ho ben compreso – ammette Tota – Come noto i servizi erano stati precedentemente gestiti dalla Socosi-Util Service, mentre oggi la ditta che svolge il servizio è la Sicula Ciclat“. Ma sulla gara pende pende un ricorso al Tar da parte della prima classificata, Gsa Europromos che presentò un ribasso del 27%.

Tota riprende la teoria “Gattopardesca” già sollevata fino a oggi dal sindacalista Stefano Gugliotta, chiedendo cosa sia cambiato a oggi nell’aggiudicazione del bando “tenuto che la Sicula Ciclat detiene il 50% delle quote Socosi. Tra l’interrogativo posto e la risposta che spero di ottenere nel più breve tempo possibile vi sono i lavoratori che oggi si trovano dinanzi ad nuova azienda che dovrebbe rispettare quanto sancito dagli accordi sindacali del maggio 2016. Ma ancora mi chiedo: qual è la percezione dei lavoratori dell’Ufficio Tributi, riguardo il funzionamento del servizio e soprattutto il servizio è adeguato alle esigenze richieste?“.

Tota si dice fiducioso sul fatto che sia stata scongiurata una situazione di stallo, ma chiede comunque all’assessore al ramo e al primo cittadino che venga chiarito tutto l’iter che a oggi ha portato all’aggiudicazione della gara. “Penso – conclude – che la vicenda sopra esposta meriti una trattazione urgente in seno al prossimo consiglio comunale, al fine di meglio analizzare e capire cosa sia accaduto e soprattutto cosa stia accadendo. Sono inoltre certo di un pronto intervento in aula dell’amministrazione per i chiarimenti e le rassicurazioni del caso“.

Insomma, così come accaduto ultimamente con il servizio idrico e quello sull’igiene urbana, Tota chiama l’assise a parlare di un altra gara che durante lo svolgimento ha visto un’aspra battaglia sindacale. E forse, per meglio chiarire la vicenda, sarebbe bene che anche le sigle sindacali possano essere presenti in aula Vittorini, così da avere un quadro più completo di quanto avvenuto fin oggi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo