In tendenza

Siracusa, sgomberati i braccianti stagionali accampati all’esterno del villaggio a Cassibile

"Adesso bisogna lottare affinché la proposta del comitato no villaggio, e cioè dell'accoglienza diffusa in tutti i comuni limitrofi, venga portata avanti e che il protocollo di intesa siglato dalla Prefettura ed i sindaci dei comuni venga adottato"

Sgomberati i braccianti stagionali accampati all’esterno del villaggio a Cassibile, tra le strade della frazione e la via Dei Timi. Si tratta di quei lavoratori che non hanno trovato spazio (ma non per motivi di capienza, che dovrebbe aumentare a breve) all’interno del centro realizzato per accogliere i lavoratori immigrati impiegati nella raccolta dei prodotti delle campagne.

Il villaggio è stato inaugurato lo scorso anno e sarebbe dovuto servire per evitare il proliferare di baracche e tendopoli che invece sono nuovamente spuntato questa stagione, ma qualcosa non ha funzionato se si è reso necessario l’intervento di Carabinieri e Servizi sociali del Comune che adesso dovrà trovare una sistemazione ai circa 40 migranti non ospitati nell’ostello.

“Una situazione paradossale più volte denunciata dal comitato dei cittadini – dice Paolo Romano, ex consigliere e presidente di quartiere – Adesso bisogna lottare affinché la proposta del comitato no villaggio, e cioè dell’accoglienza diffusa in tutti i comuni limitrofi, venga portata avanti e che il protocollo di intesa siglato dalla Prefettura e i sindaci dei comuni venga adottato. Siamo sicuri che in questo modo il problema possa definitivamente essere risolto”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo