In tendenza

Siracusa, si presenta il nuovo comandante della Municipale: “più lavoro su strada”

La nuova comandante della Polizia municipale di Siracusa, Delfina Voria, che ha preso il posto di Enzo Miccoli

Più vigili in strada, più attenzione sulle discariche abusive, meno lavoro d’ufficio. Partendo da questi presupposti è stata presentata la nuova comandante della Polizia municipale di Siracusa, Delfina Voria, che ha preso il posto di Enzo Miccoli.

Il sindaco Francesco Italia, che ha ringraziato il predecessore, ha tenuto a precisare che gli agenti devono essere funzionari pubblici con occhi aperti e a 360 gradi e devono punire ogni violazione del Codice della strada.

Sulla stessa lunghezza d’onda la prima donna al vertice dei vigili urbani, che si è messa a disposizione di colleghi e popolazione, ricordando però le due problematiche più grosse per il Corpo: sotto organico e anziano (età media dei dipendenti è di 60 anni).

“Ho dato disposizioni fin da subito – tra i primi interventi – al personale abile all’interno degli uffici di effettuare servizi d’ordine anche in città nei week end e quando non è orario di ricevimento o di lavoro in sede. Per alleggerire l’aspetto burocratico abbiamo anche attivato procedimenti informatici. La Polizia municipale c’è, e sarà vicina alla gente”.

​Originaria di Salerno, laureata in Giurisprudenza, avvocato cassazionista, mette a disposizione la sua esperienza, competenza e conoscenza maturata in oltre trent’anni di lavoro nelle amministrazioni locali, dove ha svolto molteplici funzioni in settori strategici. È il primo comandante donna della Municipale di Siracusa.

​“Al nuovo comandante – ha aggiunto il sindaco Italia – ho chiesto una maggiore presenza di agenti in strada e un impegno specifico nella lotta alle discariche abusive. I vigili urbani sono i nostri occhi e le nostre orecchie nella città e il loro contributo in termini di informazioni è importante. Altro desiderio – ha detto ancora – e che gli agenti non lavorino per compartimenti stagni per cui, quando sono interpellati dai cittadini, non dicano più di non potere intervenire perché impegnati in altri servizi”.

Il sindaco Italia ha concluso assicurando che l’Amministrazione presto affronterà anche il problema della carenza di organico del Corpo.

​Il comandante Delfina Voria è consapevole delle criticità, non solo quelle legate alla carenza di vigili ma anche dell’età media che è alta, ma ha aggiunto che c’è la volontà di dare fiducia al personale e far sentire loro la vicinanza non solo sua ma di tutta l’Amministrazione. Bisogna condividere le problematiche che emergono quotidianamente e creare un clima di stima reciproca e di collaborazione.

Io – ha detto – cerco di essere più che posso accanto agli agenti e, in questi pochi giorni dal mio arrivo, sono sempre andata sul posto durante gli interventi importanti. Un conto è farsi raccontare le esperienze – ha proseguito – un altro è viverle con loro e capire insieme per migliorarsi. La città ha tante esigenze ma dobbiamo riuscire a programmare l’attività ordinaria per evitare di rincorrere un’emergenza dopo l’altra. Infine, sto iniziando a prendere contatti con le altre forze di polizia per avere con esse una collaborazione costruttiva e attiva”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo