Siracusa, slitta ancora l’apertura degli asili nido: il Tar rinvia udienza. E vandali in azione in via Basilicata

Il Comune si è opposto al rinvio ma il tribunale amministrativo ha deciso di rinviare l'udienza tra due settimane

Slitta ancora l’apertura degli asili nido. Il Tar ha rinviato l’udienza prevista inizialmente per oggi rinviando tutto al 27 febbraio su richiesta delle cooperative ricorrenti e delle cooperative aggiudicatarie. Il Comune si è opposto al rinvio ma il tribunale amministrativo ha deciso di rinviare l’udienza tra due settimane, per dare alle cooperative aggiudicatarie di difendersi, quando i giudici in udienza collegiale si esprimeranno sulla correttezza .

“Se tutto andrà bene, ripartiremo subito – dice l’assessore Pierpaolo Coppa – Siamo pronti a consegnare le chiavi degli immobili affidando il servizio per tre anni. Continuiamo a essere fiduciosi sull’esito del giudizio”. Quasi pronti, visto che alcuni vandali sono entrati in azione nella notte all’interno dell’asilo nido di via Basilicata, dove è in corso un sopralluogo per quantificare i danni. In una struttura praticamente pronta per essere affidata e oggetto di lavori di manutenzione negli ultime settimane.

Tornando alla gara, il presidente del Tar di Catania aveva sospeso gli atti della procedura di affidamento del servizio degli asili nido pur senza esprimersi sulla fondatezza o meno del ricorso promosso da alcune cooperative che non hanno partecipato alla gara. Si tratta di tre lotti in tutto, che avrebbero dovuto aprire tra il 10 e il 20 febbraio ma a questo punto la consegna della chiavi slitterà in attesa della sentenza.

Il primo lotto, riguardante gli asili del Tribunale, di via Spagna e di via Cassia per un importo di un milione 643 mila euro circa è stato aggiudicato alla cooperativa sociale Vitasi.

Il secondo lotto, dall’importo di un milione 591 mila euro, è quello relativo agli asili nido di via Specchi e di via Basilicata. Anche in questo caso la coop Vitasi ha ottenuto il miglior punteggio, ma, poiché nel bando di gara era esplicitato che ogni cooperativa potesse aggiudicarsi un solo lotto, in questo caso ad aggiudicarsi la gestione delle due strutture è la seconda classificata, vale a dire la cooperativa Amanthea.

L’ultimo lotto (dello stesso importo del precedente), in cui sono inclusi gli asili di via Regia Corte e di via Servi di Maria vede anche in questo caso come miglior punteggio quello della coop Vitasi, seguita da Amanthea, ma per il principio già spiegato il lotto è stato aggiudicato alla cooperativa “Nasce un sorriso”, terza classificata.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo