fbpx

Siracusa, testa, braccia, gambe e una casa: il Pd elegge la segreteria e trova una sede

Lunedì, nel salone del Santuario, convocata dal presidente Paolo Amenta, si è riunita l’assemblea provinciale

Il Pd inizia a prendere forma. Dopo l’elezione dei segretari provinciale e comunale, Salvo Adorno e Santino Romano (sarà lui a occuparsi della festa dell’Unità provinciale), il Partito democratico sembrava essersi ritirato in religioso silenzio, quasi contemplando il da farsi e vedendosi sfilare davanti un rimpasto in Giunta a Siracusa che non solo non li ha visti protagonisti, ma nemmeno comparse. E con elezioni amministrative a Floridia e Augusta che non sembrano, anche in questo caso, priorità per il Partito.

Lunedì, nel salone del Santuario, convocata dal presidente Paolo Amenta, si è riunita l’assemblea provinciale.

Tra i punti all’ordine del giorno la nomina della commissione di Garanzia, la cui composizione è stata approvata all’unanimità: Dario Meli, Salvatore Giansiracusa, Faust Fiorini, Salvatore Borg, Gaetana Frittitta, Enza Bongiorno e Vittorio Padua. L’assemblea ha poi votato per l’elezione del tesoriere: con 44 voti a favore e 7 astenuti è stato eletto Vito Ancona, nome proposto dal segretario provinciale, Salvo Adorno. Il segretario ha anche annunciato l’istituzione della Scuola di Formazione del partito e ha reso noti i nomi scelti per la composizione della segreteria provinciale: Glenda Raiti, vice segretario provinciale; Susanna Griso, Giuseppe Genovese, Niccolò Salvia, Sergio Pillitteri, Alex Siracusano, Antonella Fucile, Simone Di Stefano, Barbara Fronterrè, Adriana Bazzano e Maria Angela Musumeci.

Dopo un paio di anni di “vagabondaggio”, inoltre, è stata individuata anche la nuova sede: sarà nei locali al piano terra del palazzo tra viale Paolo Orsi e corso Gelone, quindi accessibili ai disabili e di grande visibilità, tanto ampi da avere spazi per uffici e organismi. Insomma, il Pd vuole farsi vedere, soprattutto adesso che alla testa si sono unite braccia e gambe e un corpo pronto a camminare. E a correre, perché nel frattempo gli altri partiti non stanno ad aspettare e le prossime elezioni 2021 nei Comuni della provincia sono sì distanti, ma non così tanto poi…


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo