In tendenza

Siracusa, torna l’appuntamento con il Presepe sommerso: inaugurazione prevista l’8 dicembre

Oltre al significato religioso, il Presepe Sommerso vuole far risaltare la bellezza di uno scorcio di Siracusa valorizzando, fino al successivo 6 gennaio giorno dell’Epifania, lo specchio di mare antistante Riva Forte del Gallo

Ritorna il “Presepe Sommerso Città di Siracusa”, evento organizzato dalla R.O.S.S. Protezione Civile che è ormai diventato una presenza costante nelle celebrazioni siracusane della Natività. L’inaugurazione è prevista per giovedì 8 dicembre 2022, tradizione che si ripete il giorno dell’Immacolata Concezione e che ritorna dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia da Covid 19.

Il presidente dell’associazione R.O.S.S. Carmelo Bianchini ha illustrato le motivazioni che hanno condotto alla realizzazione del progetto, giunto alla sua nona edizione: “Il Natale è una delle feste più attese da parte dei credenti e non, ma soprattutto porta gioia ai bambini perchè le città si adornano di luci e colori, nelle case si risveglia la voglia di stare in famiglia e trascorrere quegli attimi che la vita frenetica del quotidiano non ci permette di godere. Tutta quest’atmosfera viene profusa non solo dalla tradizione pagana dell’albero, ma soprattutto dal Presepe, a ricordare il significato profondo della Nascita di Gesù. Un messaggio di amore e di speranza più che mai necessario, in un anno in cui lo spiraglio di ripresa sociale si è affievolito con lo spettro della guerra in Ucraina che è solo segno di dolore e morte.”

Nonostante la crisi che ha investito tutti i settori a tutti i livelli, compreso quello delle associazioni volontariato, quest’anno la R.O.S.S. ha mobilitato il tessuto economico e sociale ampliando il numero dei partner istituzionali e dei sostenitori per far fronte le spese di questa iniziativa, che la R.O.S.S. dona alla Città di Siracusa ormai per la nona volta.

Oltre al significato religioso, il Presepe Sommerso vuole far risaltare la bellezza di uno scorcio di Siracusa valorizzando, fino al successivo 6 gennaio giorno dell’Epifania, lo specchio di mare antistante Riva Forte del Gallo (di fronte l’Inail), all’ingresso di Ortigia dal ponte Umbertino.

Come negli anni precedenti, la riuscita di questo progetto è stata possibile grazie non solo alla grande forza di volontà dei volontari Ross, ma soprattutto alla disponibilità e sostegno di partner istiutuzionali come il Comune di Siracusa, la Capitaneria di Porto, il Consorzio Plemmirio, il Centro Servizi Volontariato Etneo ed il Lions Club Siracusa Eurialo, nonché di aziende del tessuto economico siracusano che hanno a cuore le nostre iniziative.

Giorno 8 dicembre i volontari della R.O.S.S. immergeranno sotto il pelo dell’acqua il Presepe, costituito da statue di resina di circa 60 cm. ancorate ad una rete metallica di 6 metri quadrati. Uno degli archi del ponte Umbertino simulerà la grotta della Natività di Gesù.

Il presepe sarà illuminato anche di notte, rendendone più suggestiva la visione che sarà possibile fino al prossimo 6 gennaio.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo