In tendenza

Siracusa, treni Intercity: discusso l’aggiornamento del contratto di servizio

Si tratta del servizio su strada ferrata che garantisce collegamenti costanti tra il Sud ed il Nord del Paese

Discusso in commissione Trasporti della Camera l’aggiornamento del Contratto di servizio per gli Intercity giorno e notte, tra Trenitalia ed il Ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili. Il servizio ferroviario di lunga percorrenza riguarda da vicino la Sicilia e le sue province, soprattutto Siracusa e Palermo, stazioni di testa e coda. Si tratta del servizio su strada ferrata che garantisce collegamenti costanti tra il Sud ed il Nord del Paese.

Con la piena operatività dell’aggiornamento del Contratto di servizio deve essere chiara e l’importanza che i collegamenti Intercity ricoprono quale anello di congiunzione tra l’offerta Alta Velocità e il trasporto ferroviario regionale“, dice il vicepresidente della Commissione, il parlamentare siracusano Paolo Ficara (M5s). “Purtroppo, il Mims ha fatto sapere oggi che sono tutt’ora in corso approfondimenti prima di avere un aggiornamento del Contratto con Trenitalia pienamente operativo e che possa anche rafforzata la qualità del servizio offerto”.

C’è intanto una buona notizia: “la proposta di Trenitalia di aumentare i collegamenti, senza incremento del corrispettivo economico. Bene anche che gli investimenti da 200 milioni di euro concessi a Trenitalia tramite il Pnrr per l’acquisto di nuovi treni Intercity da destinare al Mezzogiorno vadano avanti, nonostante manchi ancora la firma sull’aggiornamento del contratto di servizio”.

L’esponente del Movimento 5 Stelle assicura attenzione costante sul tema, sino a risultato ottenuto, “così come si sta facendo da inizio legislatura. Ed è anche grazie alla nostra attenzione – sottolinea Paolo Ficara – che la qualità del servizio ha fatto segnare una inversione di tendenza rispetto agli ultimi 15 anni“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo