In tendenza

Siracusa: Truffa Informatica, Paga Un Computer Mai Più Ricevuto

Se c’è chi pensa di essere un po’ più “avanti” nella truffa solo perchè ha un minimo di conoscenze informatiche si sbaglia proprio. Le truffe, anche quelle informatiche, sono individuabili perché i percorsi in internet possono essere rintracciati dalla Polizia Postale che ieri, a Siracusa, ha denunciato in stato di libertà un uomo di 46 anni di Reggio Calabria, responsabile di truffa sulla rete.

L’uomo, già conosciuto alle Forze dell’Ordine per analoghi fatti, aveva ricevuto da una donna una somma di denaro come corrispettivo per la cessione di un PC portatile, effettuando una vendita tramite un noto portale Web. L’acquirente, dopo il pagamento, non ha mai ricevuto il computer.

Gli Agenti, riuscendo ad identificare il truffatore lo hanno denunciato in stato di libertà per truffa informatica.
Altri casi di truffe on-line sono state scoperte e denunciate, alla locale Procura, dalla Polizia Postale aretusea.

La Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni raccomanda agli utenti del Web di leggere i consigli pubblicati sul sito: www.poliziadistato.it e www.commissariatodips.it per evitare ulteriori truffe telematiche, legate al commercio elettronico. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi telefonicamente o tramite mail al numero della Polizia Postale di Siracusa 0931/498263 ed all’indirizzo: poltel.sr@poliziadistato.it.
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo