Più guariti che nuovi positivi al covid in Sicilia, scendono i contagi in provincia di Siracusa

In tendenza

Siracusa, un cartello per avvertire gli sporcaccioni: qui “telecamere nascoste”

Il fatto è accaduto in traversa Cannarella, periferia di Siracusa e zona troppo spesso utilizzata come discarica abusiva da quei "furbetti" della Tari

“Attenzione telecamere nascoste”. Un’immagine che da un lato strappa un sorriso, ma che soprattutto lascia un senso di amarezza. Perchè quel cartello apparentemente innocuo non fa altro che “sensibilizzare” buona parte degli incivili che abbandonano rifiuti a farlo senza farsi scoprire. Siamo in traversa Cannarella, periferia di Siracusa e zona troppo spesso utilizzata come discarica abusiva da quei “furbetti” della Tari che proprio non vogliono saperne di pagare l’imposta sui rifiuti.

Proprio per questo l’amministrazione comunale ha acquistato e installato su più punti le ormai famose fototrappole. Delle telecamere che come unico scopo hanno per l’appunto quello di immortalare quel gesto di massima inciviltà che consiste nell’abbandonare i rifiuti a lato di una strada.

Proprio come avveniva e avviene in traversa Cannarella che a più riprese è stata bonificata (con conseguente esborso per le casse comunali). Nei giorni scorsi qualcuno, forse già “colpito” dalle fototrappole e dal conseguente verbale amministrativo ha allora deciso in modo solidale di scrivere un cartello, poggiandolo a bordo della strada a mo’ di avvertimento per i “colleghi” del rifiuto selvaggio.

Insomma, solidarietà all’inciviltà ma soprattutto la perseveranza, perchè quel cartello lì abbandonato non è un sacchetto ma di certo è un altro rifiuto


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo