In tendenza

Siracusa, un nuovo volto per il Parco archeologico: più percorsi e un piccolo teatro

Sarà fruibile anche l'Ara di Ierone che potrà essere percorsa fino all'Antifeatro romano

Ripulito, potenziato, pronto ad accogliere turisti e residenti dopo un anno di chiusura. Questo è oggi il Parco archeologico di Siracusa dove, da mesi, vanno avanti i lavori di pulizia e riqualificazione, alla scoperta anche di percorsi fino a ora sempre chiusi. Insomma, al Parco archeologico si respira aria di novità che, però, non arriveranno prima di maggio (in leggero ritardo rispetto all’annuncio iniziale).

Innanzitutto, come già annunciato dall’assessore regionale alla Cultura Alberto Samonà, la riapertura della Grotte dei Cordari. Da qui partirà un nuovo percorso fino alla Tomba di Archimede, passando per la Grotta del Salnitro. Nello spiazzale adiacente a quest’ultima nascerà un piccolo teatro dove potranno essere svolti non solo spettacoli collaterali alle rappresentazioni classiche, ma anche una serie di eventi e iniziative durante il resto dell’anno.

Novità anche per l’Ara di Ierone dove, dopo i lavori di scerbamento, si sta organizzando un percorso che collega il sito all’Anfiteatro romano nell’ottica di rendere sempre più fruibile il Parco.

Nuovi servizi igienici nel vialetto all’ingresso, là dove questa estate era stata istallata una biglietteria che fece tanto discutere. Querelle, peraltro, che ancora è in corso perché dentro il Parco è stata realizzata in pochi giorni una nuova biglietteria a sei postazione, scelta che ha sollevato, ancora una volta, l’ira dei commercianti di Casina Cuti (Qui la ricostruzione della vicenda).

Oggi, intanto, si attende la visita del sindaco Francesco Italia in occasione della “Giornata dei beni culturali in onore di Sebastiano Tusa” che ha parlato di “rinascita” del Parco. E certamente la sensazione è che quelle pietre storiche, liberate dalle erbacce, siano letteralmente tornate a respirare. Ai visitatori il piacere di tornare a vedere fruibili le bellezze archeologiche.

(Qui l’intervista all’assessore Fabio Granata dopo il sopralluogo al Parco)


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo