Siracusa, vandali in azione in pista ciclabile: rubata la statua in bronzo di Moira Ricci

Dell'opera in bronzo è rimasto soltanto un piede. L'opera rappresentava un soldato armato in posizione inusuale rispetto ai classici uomini da plotone perché fugge verso il mare dalla follia della guerra

Solo un piede. Ecco quanto è rimasto al termine dell’ultimo sfregio. La statua “Tornerai alla Terra”, installata nel dicembre 2015 a lato della pista ciclabile di Siracusa in occasione dell’iniziativa “Re building the future” è stata divelta e trafugata. L’installazione è quella di Moira Ricci “Tornerai alla terra”.

Un soldato armato in posizione inusuale rispetto ai classici uomini da plotone perché fugge verso il mare dalla follia della guerra. Una statua di dimensioni naturali, totalmente in bronzo che fino a ieri campeggiava ai lati della pista “Rossana Maiorca” e di cui oggi invece resta solo uno scarpone.

E se, due anni fa, il Parco 1 (così era stata ribattezzata quella parte di pista con le 10 installazioni artistiche) aveva come ruolo quello di proiettarsi nella modernità fiancheggiando il percorso del mare e tenendo ben salde le antiche radici tra pietre che parlano di storia e mirano a distanza i tesori di Ortigia, oggi è innegabile che questo sfregio non ci abbia proiettato ad alcuna modernità, anzi, ci ha fatto nuovamente piombare nel passato.

Quel passato buio, fatto di mediocrità e inciviltà dalla quale anche con la ricerca della bellezza, Siracusa e la sua pista ciclabile cercavano di fuggire… proprio come il soldato di Moira Ricci


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo