In tendenza

Siracusa, venerdì il 71° anniversario della Battaglia di Sicilia

Venerdì per il 71° anniversario della Battaglia di Sicilia si terrà la cerimonia d’intitolazione dell’ex banchina 5 prospiciente la sede della Capitaneria di Porto di Siracusa ai Caduti del Regio Sommergibile Bronzo. Il Regio Sommergibile Bronzo (classe Platino) fu consegnato alla Regia Marina il 12 agosto 1942 dallo stabilimento Tosi di Taranto. Un sommergibile moderno con un armamento di 6 tubi da lancio, un cannone da 100/47 mm e due mitragliatrice antiaeree da 13,2 mm. La mascotte del sommergibile era dipinta nella falsa torre e rappresentava cucciolo dei sette nani. Equipaggio 4 ufficiali e 40 marinai.

Un sommergibile moderno, che subì una sorte immeritata, insieme agli altri Regi Sommergibili che parteciparono alla battaglia di Sicilia, come Regio Flutto, l’Aschianghi, FR 111 e il Nereide. Il Regio Sommergibile Bronzo l’11 luglio 1943 partì dal porto di Pozzuoli insieme al Regio Sommergibile Nereide e al Beilul per contrastare gli sbarchi anglo-americani. Giunto al largo di Augusta il 12 luglio 1943 avvistava quattro navi inglesi, il Bronzo durante l’attacco, fu costretto a emergere per le avarie subite cercando di combattere con il cannone da 100/47 mm, ma fu oggetto di fuoco di mitragliatrici da 20 m/m che uccidevano il comandante Tenente di Vascello Antonio Gherardi, il sottotenente di Vascello Giuseppe Pellegrini e sei marinai.

Il sommergibile fu abbordato e catturato da un dragamine inglese Seaham e portato nella banchina numero 5 del Porto di Siracusa. Gli inglesi lo denominarono P 714 per cederlo successivamente alla Marina Francese nel 1944 che lo ribattezzò Narval per radiarlo nel 1944. L’Imperial War Museum a Londra, si trovano negli archivi parecchie foto sulla cattura del Regio Sommergibile Bronzo, dove la più triste si vede un ufficiale della Marina Britannica che guarda un Caduto italiano del Regio Sommergibile Bronzo. Oggi dopo 71 anni Siracusa onora ai nostri marinai del Bronzo il loro sacrificio, intitolando la banchina n. 5 di Siracusa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo