fbpx

Covid 19: atterrato un carico di 40 tonnellate di dispositivi acquistato dalla Regione

Nuova ordinanza della Regione Lombardia: per uscire obbligo di mascherine o viso protetto

Siracusa, “vogliamo la biblioteca comunale aperta”: petizione dell’Unione degli Studenti

Inizia oggi una raccolta firme che attraverserà tutta Siracusa

Inizia oggi una petizione studentesca da parte dell’Unione degli Studenti Siracusa rivolta a tutta la città con la richiesta di avere la biblioteca comunale aperta. Per questi motivi inizia oggi una raccolta firme che attraverserà tutta Siracusa.

“È inaccettabile – dice Arianna Castronovo – che questa sia fruibile dagli studenti solo quattro ore a settimana durante il pomeriggio” La città e l’amministrazione devono assumersi le responsabilità di un tasso di dispersione scolastica nettamente più alto delle medie nazionali e di una città che non è nemmeno lontanamente a misura di studente. Garantire il diritto allo studio e alla partecipazione attiva vuol dire lavorare per depotenziare le organizzazioni mafiose, offrendo un’alternativa a chi vede come prospettiva solo la strada. Combattere la mafia vuol dire stare insieme, non lasciare indietro nessuno, combattere il senso di isolamento con l’aggregazione e la socialità. Combattere la mafia vuol dire ripensare la città tutta, che sia veramente pensata per gli studenti; le passerelle non servono a nessuno”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo