In tendenza

Sortino, dopo un litigio con l’ex distrugge mobili e suppellettili di casa: arrestato

Solo grazie all’intervento dei militari della Stazione Carabinieri, nel frattempo intervenuti, l’uomo veniva bloccato e condotto in caserma

I Carabinieri della Stazione di Sortino, nella serata di ieri, sono intervenuti nell’abitazione di un anziano dove il nipote, un 35enne del luogo, dopo aver inveito nei confronti dei familiari, ha iniziato a distruggere mobili e suppellettili dell’abitazione dove vive con i parenti.

La furia dell’uomo era scaturita da una precedente discussione che egli aveva avuto, poco prima, con la sua ex convivente che gli impediva di entrare nell’abitazione ove la donna vive con la figlia. L’uomo infatti aveva cercato di introdursi in casa, danneggiando anche la porta di ingresso, ma non riusciva nell’intento grazie all’intervento di un familiare.

Lo stato d’ira proseguiva a casa dell’uomo dove questi terrorizzava i presenti distruggendo mobili e quant’altro presente nell’abitazione. Solo grazie all’intervento dei militari della Stazione Carabinieri, nel frattempo intervenuti, l’uomo veniva bloccato e condotto in caserma.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto nella casa circondariale di Cavadonna a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo