In tendenza

Sos Siracusa “invade” la Pillirina: “Spingere sull’iter per la riserva”

Ieri alcuni volontari hanno raccolto 60 sacchi di rifiuti

Nella giornata di domenica 2 Maggio, nonostante le restrizioni imposte dalla pandemia in corso, centinaia di Siracusani hanno invaso pacificamente l’area della Pillirina e di Punta Mola, con l’obiettivo di manifestare la propria volontà di vedere istituita la Riserva Naturale Terrestre Penisola della Maddalena e Capo Murro di Porco.

“Non c’è alcuna ragione valida per non completare l’iter istitutivo della Riserva della Penisola Maddalena, se non la mancanza di volontà politica da parte della Regione Siciliana” – si legge in una nota a firma di Sos Siracusa, associazione ambientalista.

“Dal luglio del 2015 l’area è infatti inserita nel Piano Regionale dei Parchi e delle Riserve, in attesa soltanto che con un decreto specifico l’assessore Regionale al Territorio e Ambiente la istituisca, determinandone definitivamente i confini, la zonizzazione e l’Ente gestore. – continua Sos Siracusa – Nessun ricorso dei tanti proposti dalla società Elemata Maddalena, proprietaria dei terreni in contrada Massolivieri e Punta della Mola ha sospeso né gli atti del procedimento istitutivo né il piano paesaggistico che tutela le aree in questione, pertanto questo ritardo nella definizione finale dell’iter istitutivo non può avere alcuna giustificazione. Nonostante la storia dell’istituzione di tutte le Riserve Naturali in Sicilia, a partire dalla Riserva Naturale dello Zingaro, la prima istituita nel 1981 di cui ricorre quest’anno il quarantesimo anniversario, fino alla Riserva Naturale di Vendicari, sia stata sempre accompagnata da ricorsi e conflitti legali, oggi vi è qualcuno che possa ritenersi contrario alla loro istituzione? Oggi è possibile immaginare il fascino e l’economia dell’intero distretto del Sud-Est senza la Riserva Naturale di Vendicari?”.

Durante “l’invasione” ivolontari di Plastic Free Onlus hanno provveduto a raccogliere oltre 60 sacchi di rifiuti tra vetro, indifferenziata, plastica e ferro.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo