In tendenza

Sport per tutti a Priolo: previsto un contributo per le famiglie in condizioni di disagio

Per permettere ai figli di età compresa tra i 4 e i 18 anni non compiuti di frequentare corsi o attività sportive

Un beneficio economico sarà riconosciuto alle famiglie di Priolo che versano in condizioni di disagio, per permettere ai figli di età compresa tra i 4 e i 18 anni non compiuti di frequentare corsi o attività sportive. L’amministrazione Gianni conferma l’iniziativa anche nell’anno sportivo 2023/2024.

L’avviso è stato pubblicato sul sito del Comune di Priolo, insieme al modulo per presentare domanda, reperibile anche all’ufficio Politiche Sociali.

Il sindaco Pippo Gianni e il vicesindaco e assessore al ramo, Diego Giarratana, comunicano che le domande potranno essere presentate fino al 29 settembre 2023.

Il contributo è stato incrementato negli anni scorsi, passando da 25 a 30 euro mensili, e sarà erogato fino ad un massimo di 8 mensilità, alle famiglie la cui attestazione Isee non sia superiore al minimo vitale, residenti a Priolo da almeno un anno.

“Lo sport – sottolinea il sindaco Gianni – è fondamentale nella crescita dei bambini, a livello fisico e psicologico.
Ogni bambino ha diritto allo svago, al tempo libero e alla pratica di uno sport, che non è solo occasione di divertimento e socializzazione, ma è una vera scuola di vita, che insegna valori come il rispetto delle regole e degli altri ed è fondamentale nel prevenire malattie quali l’obesità e i rischi legati ad una vita sedentaria. L’impegno richiesto dall’attività sportiva ha inoltre un ruolo importante nel tenere lontani bimbi e adolescenti da tutte quelle situazioni rischiose che possono verificarsi facilmente alla loro età”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni