In tendenza

Successo di pubblico per la XIII sagra dell’arancia rossa a Francofonte con lo show di Nino Frassica. Il sindaco Lentini: “un successo”

Un fitto programma di spettacoli e tanto folklore. E poi ancora con Nino Frassica, ospite d’eccezione

Almeno 10 mila ospiti arrivati appositamente per la sagra, circa 280 camper parcheggiati, la gente felice lungo le strade ha portato con sé l’immagine di un paese accogliente e soprattutto un paese che produce un’arancia unica al mondo, il tarocco a polpa rossa di Francofonte” – commenta così il sindaco del Comune di Francofonte, Daniele Lentini, evidentemente soddisfatto della buona riuscita della XIII sagra dell’arancia, evento tanto atteso in paese.

Due giornate ricche di emozioni, un fitto programma di spettacoli e folklore e poi ancora lo show di Nino Frassica, ospite d’eccezione che, con la sua band, ha fatto cantare i tantissimi presenti in piazza Garibaldi che hanno partecipato con evidente soddisfazione.

È questo il manifesto della XIII edizione della Sagra dell’arancia rossa di Francofonte, che ha visto il vivo coinvolgimento della cittadinanza, degli standisti, degli artigiani e dei visitatori, tutti ingredienti di un grande evento dove il protagonista assoluto è stato il tarocco a polpa rossa di Francofonte, emblema dell’economia locale.Degustazioni culinarie dei migliori prodotti francofontesi, con in testa l’arancia rossa, spettacoli di animazione con i giganti di Varapodio e folklore, tanta musica e giovialità.

È questo il risultato del grande lavoro di squadra – prosegue il primo cittadino – E infatti il grande successo registrato in questi due giorni nel paese agrumicolo non è altro che il frutto della collaborazione tra istituzioni ed organizzatori. Un plauso particolare va alla Pro Loco, nella persona del presidente Michele D’Elia, per l’ottima organizzazione e il coordinamento realizzato.Un grande riconoscimento, inoltre, va alla mia amministrazione comunale sempre vicina ai cittadini. Voglio ancora ringraziare il corpo di polizia municipale, i carabinieri e tutti i volontari delle associazioni locali che, con il loro impegno, hanno assicurato la sicurezza, la viabilità e l’ospitalità”.

Complice il bel tempo, la sagra è stata palcoscenico dei carretti siciliani, del raduno delle auto storiche in piazza Dante/Ville, della parata medievale dei pupi siciliani, ma anche la giusta occasione per far conoscere il prestigio del “Nuovo Corpo Bandistico 2001 città di Francofonte”, la bravura del dj Gaetano Failla e l’eccezionalità lo spettacolo teatrale “I pupi prendono vita”.

La sagra dell’arancia rossa di Francofonte ha dimostrato di avere tutti i requisiti per essere riconosciuta come un evento istituzionale, capace di  rappresentare  il paese  nel suo massimo splendore, patria di un prodotto d’eccellenza da esportare in tutto il mondo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni