fbpx

Tamponi obbligatori a chi arriva dalla Francia: il ministro della Salute firma una nuova ordinanza

Le Regioni indicate nel provvedimento per cui c'è l'obbligo di tamponi sono Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hauts-de-France, Ile-de-France, Nuova Aquitania, Occitania, Provenza-Alpi-Costa azzurra

Tamponi obbligatori a chi arriva da Parigi e da alcune zone rosse della Francia. Così il ministro della Salute, Roberto Speranza annuncia di aver “firmato una nuova ordinanza che estende l’obbligo di test molecolare o antigenico ai cittadini provenienti da Parigi e altre aree della Francia con significativa circolazione del virus”.

L’aumento del numero dei contagi in Francia preoccupa l’Italia e i “dati europei – scrive su Facebook il ministro – non possono essere sottovalutati. L’Italia oggi sta meglio di altri Paesi, ma serve ancora grande prudenza per non vanificare i sacrifici fatti finora”. Da giorni le diplomazie dei due Paesi sono al lavoro per studiare un sistema di controlli reciproci ma intanto l’Italia ha deciso di avviare controlli unilaterali e ora il ministero sta lavorando per portare milioni di tamponi rapidi anche negli aeroporti.

L’ordinanza sarà valida da oggi e le Regioni indicate nel provvedimento per cui c’è l’obbligo di tamponi sono: Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hauts-de-France, Ile-de-France, Nuova Aquitania, Occitania, Provenza-Alpi-Costa azzurra.

A oggi in Italia è previsto anche il divieto di ingresso e transito per chi nei quattordici giorni antecedenti ha soggiornato o transitato in 17 Paesi: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana, Serbia, Montenegro, Kosovo e Colombia.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo