In tendenza

Teatro Greco: “I box di Casina Cuti” in dirittura d’arrivo

Sembra quasi conclusa la spinosa questione degli ambulanti del Teatro greco, una questione nata nel 2003 con la costruzione, nel terreno antistante il Parco della Neapolis, di box in legno destinati agli operatori commerciali.

Una operazione costata allora 950 mila euro. Alla somma vanno aggiunti altri 100 mila euro spesi in questi ultimi mesi per attrezzare la zona con pavimentazione, servizi igienici, passaggi pedonali, gradini ecc.

Un bel impegno economico da parte dell’Amministrazione comunale che venerdì prossimo incontra i commercianti per avvio dell’iter amministrativo che deve portare all’assegnazione definitiva dei box con la consegna delle chiavi.

Nella seconda metà di settembre è previsto lo spostamento delle attività attualmente esistenti lungo la discesa che porta alla biglietteria dell’area archeologica.

Il trasloco però è subordinato al trasferimento, da parte della Soprintendenza ai Beni Culturali, della biglietteria a Casina Cuti.

E’ questa la condizione posta dai commercianti per non rimanere “isolati” dal flusso dei turisti.
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo