In tendenza

Temporaneo malfunzionamento tecnico alla raffineria Sonatrach di Augusta: si attiva la torcia

Nessun rischio correlato per la popolazione

Un grosso sfiaccolamento si è verificato nel primo pomeriggio dalla raffineria Sonatrach di Augusta, a causa di un problema ad un compressore dell’impianto Fcc (Craking catalitico a letto fluido) che ha comportato la conseguente fermata dell’impianto. La torcia, molto alta, ha prodotto una densa coltre di fumo visibile anche da lontano,  ed è poi rientrata, ma con la possibilità di ulteriore residuo sfiaccolamento.

Come rivelato dai sindaci di Priolo e Augusta, il problema è stato immediatamente risolto ma ha comportato l’attivazione della torcia e fumosità.

Nessun rischio correlato per la popolazione, sottolineano dall’impresa. Avviata la sezione 2 della Centrale Archimede di Priolo Gargallo. Durante tale operazione, fino alle 17,15, potrebbero verificarsi emissioni di rumore, vapore acqueo e fumosità giallognola in atmosfera.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo