Arriva “WhatsApp SiracusaNews”: per le segnalazioni dei lettori, basta un messaggio

In tendenza

Tennistavolo, fine settimana triste per le siracusane: retrocedono Vigaro e Città di Siracusa

Gli unici successi del fine settimana vengono dalla C1, con la Vigaro che espugna Messina e il Robur Noto che batte l'Ausonia Enna

L’ultima giornata dei campionati nazionali di tennistavolo si chiude tristemente per le squadre impegnate in serie B1 e B2. In serie B1, la VI.GA.RO. Siracusa, penultima in classifica, pur retrocedendo, si è presa il lusso, in casa, di superare nettamente per 5-0 la Fiaccola Castellana Grotte, squadra che per tutta la stagione ha veleggiato nelle zone alte del campionato chiudendo in seconda posizione. Per la VI.GA.RO. si sono dimostrati in grande giornata Salvo Ganci e Francesco Mollica che hanno conquistato due punti ciascuno; il successo è stato completato dal bravo Fabio Amenta che ha vinto su Giuseppe Carbotta.

Lascia la serie B1 anche il Città di Siracusa, fanalino di coda del campionato. Per una serie di vicissitudini, la squadra del presidente Salvo Aliotta si è presentata in formazione largamente rimaneggiata nella seconda parte del campionato; a tutto questo, bisogna aggiungere la gara persa a tavolino e i tre punti di penalizzazione inflitti dalla Federazione per problemi legati ad un tesseramento. Nell’ultima gara interna, il solo Manuel Moncada ha venduto cara la pelle realizzando i due punti per la sua squadra, che ha perso per 5-2 contro il Salento Lecce Cooburn.

Nel campionato di B2 ultima posizione per la VI.GA.RO. che viene sconfitta in trasferta, per 5-2, dalla Pongistica Messina seconda forza del campionato. Per la squadra siracusana i due punti sono stati realizzati da Matteo Figura, promettente atleta del settore giovanile e da Lalio Ivanov.

In serie C1 successi sia per la VI.GA.RO. che per il Robur Noto “Corrado Iacono”. La VI.GA.RO., che chiude la stagione in quarta posizione, ha espugnato Messina sconfiggendo per 5-3 la Tauromenion, grazie alla tripletta realizzata dal presidente-atleta Giuseppe Gamuzza ed ai due punti conquistati da Adolfo Reale.

Malgrado la vittoria per 5-2 nella gara interna contro l’Ausonia Enna, il Robur Noto “C. Iacono” termina la stagione al terzultimo posto, non riuscendo ad evitare la retrocessione.  Per la squadra netina tre punti sono stati realizzati da Vincenzo Alessi e, uno a testa, da Gildo Mollica e Francesco Pelligra.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo