fbpx

Tentò di uccidere il vicino di casa a Carlentini nel 2008: condanna esecutiva, accompagnato in carcere

Cimino si munì di ascia e dapprima colpì la vettura di un suo rivale danneggiandola seriamente, quindi inferse diversi fendenti all’uomo nel tentativo di ucciderlo e venne arrestato in flagranza di reato

I Carabinieri della Stazione di Carlentini hanno arrestato Antonio Cimino, 59enne del luogo, in esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Corte d’Appello di Catania, per un tentato omicidio commesso in Carlentini il 10 luglio del 2008.

Cimino, all’epoca dei fatti, per futili motivi legati a questioni condominiali, si munì di ascia e dapprima colpì la vettura di un suo rivale danneggiandola seriamente, quindi inferse diversi fendenti all’uomo nel tentativo di ucciderlo e venne arrestato in flagranza di reato.

Divenuta ora la condanna esecutiva, i Carabinieri lo hanno tratto in arresto e lo hanno portato al carcere di Catania – Piazza Lanza per scontare la pena residua di 3 anni e 9 mesi di reclusione.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo