In tendenza

Trasporto pubblico a Siracusa nella Ztl, affondo di Vaccarisi (Forza Italia)

L'azzurro critica aspramente l'operato dell'amministrazione comunale in tema di viabilità e vocazione turistica

Il segretario cittadino di Forza Italia, Gianmarco Vaccarisi, punta il dito contro l’amministrazione comunale di Siracusa e nel dettaglio nei confronti del sindaco Italia, accusandolo di scarsa attenzione per quanto riguarda il tema della mobilità, soprattutto nei pressi del centro storico. “Dopo il rimpasto in Giunta – dice Vaccarisi – il sindaco Italia aveva annunciato che tra le priorità della propria azione amministrativa vi sarebbe stata una “rivoluzione della mobilità”. Beh, questa a oggi sembra essere l’unica promessa mantenuta. Seppur in peggio. Perché tra corsie ciclabili che al netto del loro fine nobile come unico risultato hanno solo prodotto quello di “imbottigliare” gli automobilisti nel traffico e un servizio di trasporto pubblico inesistente, possiamo realmente dire che la rivoluzione (anche se sarebbe meglio chiamarla involuzione) è servita”.

È notizia di ieri che il Comune ha aggiudicato la gara per l’acquisto di due nuovi bus elettrici, con la promessa che a questi si aggiungeranno in futuro 10 mezzi a metano. Ma il segretario degli azzurri anche su questo ha da dire la propria. “Credo che sia paradossale comunicare con grande enfasi l’aggiudicazione di due mezzi – dice – che conoscendo i tempi della burocrazia non saranno a disposizione prima di metà agosto, con la conseguenza che anche per questa stagione estiva la città si troverà sprovvista di mezzi di trasporto pubblico all’interno della Ztl in Ortigia. E quanto detto con l’aggravante che la situazione di totale assenza di trasporto pubblico all’interno della Ztl perdura ormai da quasi 2 anni; una scelta, quella di abolire i bus turistici, che stona parecchio visto che a rimetterli in servizio era stato il precedente sindaco, avallato nella decisione dallo stesso Italia, nel suo ruolo di vice e assessore al Turismo. Scelta che oggi però da sindaco rinnega.”

Per Vaccarisi, in sintesi, non vi sarebbe da parte dell’amministrazione una visione, ma soprattutto una vocazione turistica della città. “Quest’amministrazione – prosegue nell’affondo – non crede che una città per definirsi turistica oltre alle bellezze naturali e culturali – che per natura appartengono alla nostra Siracusa – debba mettere al centro il turista offrendogli un servizio basilare come la possibilità di accedere alla Ztl con mezzi di trasporto pubblico? E ancora non crede che lo stesso cittadino Siracusano abbia il diritto di poter accedere alla Ztl con un mezzo di trasporto pubblico anche nella considerazione che questa per lui potrebbe non essere  una opzione, ma una vera e propria necessita‘ derivante da problematiche motorie o semplicemente dall’avanzare dell’età?”

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo