In tendenza

Treni, soppressa la linea Roma -Siracusa. Italia Nostra: “Insopportabile”

Protesta Liliana Gissara, presidente della sezione Siracusa di Italia nostra, denunciando la mancanza di servizi sostitutivi

Il prossimo 28 maggio – per 24 ore – la coppia di treni-notte Roma -Siracusa sarà soppressa e forse anche la coppia-notte Siracusa – Roma per lavori programmati. A dirlo è Liliana Gissara, presidente della sezione Siracusa di Italia nostra, denunciando la mancanza di servizi sostitutivi.

Se la medesima si fosse verificata “sulle tratte Frecciarossa del tipo Roma – Milano o similari, come minimo Trenitalia finirebbe al Tribunale Internazionale dell’Aia. Invece, se comportamenti del genere vengono riservati, e pure reiterati per la Sicilia, non accade nulla”, dice Gissara.

“Per cui, Trenitalia va come sul velluto. – continua – Taglia e tanti saluti agli “aspiranti passeggeri”! Ritenendo grave il ripetersi di tali episodi, ho allertato tutti quelli che ho potuto: la Commissione Trasporti della Camera, deputati regionali, l’Ufficio Legale di un noto Sindacato. Tutti soggetti che dovrebbero vigilare sulla qualità della vita dei Sicilani, trasporti compresi. Non è più tollerabile che alla Sicilia siano riservati così gravi disagi, ancor più in ordine al servizio di mobilità sostenibile per eccellenza: il treno. Viaggiare da e per la Sicilia non può essere un terno al lotto: se capita la data senza lavori, si va e si viene; se capita un “intervento programmato” si rimane bloccati, perché l’unica cosa che non viene programmata è il servizio sostitutivo.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo