In tendenza

Turista “passeggia” sulla fontana di Diana a Siracusa, ma un passante lo riprende: ecco come reagisce

Lui biondino, vestito con jeans e canotta bianca, saltella sulla fontana e mentre ride. Dal basso una ragazza, anch'essa bionda, riprende la scena con il proprio cellulare

Una passeggiatina, una palpata al cavallo e poi una corsetta sul bordo della fontana di Diana. È successo questa mattina, in piazza Archimede, a Siracusa, dove un turista straniero (forse inglese) si è “concesso il lusso” di camminare su un bene architettonico che già in passato è stato rovinato a causa proprio della superficialità di chi si avventura a toccare, o addirittura a calpestare, l’arte e la storia.

Lui biondino, vestito con jeans e canotta bianca, saltella sul bordo della fontana mentre ride. Dal basso una ragazza, anch’ella bionda, riprende la scena, con il proprio cellulare, con l’intento probabilmente di immortalare quel momento goliardico. Il tutto sotto gli occhi dei clienti seduti nei bar vicini e dei passanti. Il turista continua nella sua passeggiata indisturbato fino a quando un passante non lo riprende. “Ma tu lo sai quanti secoli ha questa fontana?  – gli dice – Lo sai che non la puoi calpestare”.

A questa domanda il ragazzo sorride e, sereno, risponde che “non sapeva di non poterlo fare”. Così scende e va via insieme con la ragazza. D’altronde, forse sarebbe necessario apporre un cartello con alcune semplici regole: “non salire sul bordo della fontana, non toccare le statue, non correre sul marmo, non entrare in acqua, usare la testa…”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo