In tendenza

“Un veneto siracusano. Atti della Giornata in memoria di Luigi Polacco”

Le pubblicazioni sul Teatro Greco e sull’area del Colle Temenite resero ben presto noto alla città il nome di Polacco, che ebbe modo di confrontarsi con l’ambiente culturale siciliano e in particolare con quello siracusano, anche attraverso le attività svolte per la Società Siracusana di Storia Patria

Giovedì 2 dicembre alle 17 alla chiesetta di S. Maria Assunta (all’interno delle Cantine Pupillo) in contrada Targia si terrà la presentazione del volume “Un veneto siracusano. Atti della Giornata in memoria di Luigi Polacco”, quaderno monografico della Società Siracusana di Storia Patria curato da Lorenzo Guzzardi e Carmelo Scandurra.

Il libro comprende gli Atti della giornata di studi tenutasi nel dicembre del 2017, nell’ambito del programma delle iniziative culturali promosse e realizzate dalla Società Siracusana di Storia Patria, in memoria dell’illustre archeologo Luigi Polacco, cui venne data la Cittadinanza Onoraria di Siracusa il 15 giugno del 2002. Per l’occasione furono invitati a partecipare illustri relatori che negli anni avevano condiviso la loro attività di ricerca con l’archeologo veneto, il quale dedicò a Siracusa e al suo territorio una parte importante della sua vita professionale, ricoprendo la cattedra di Archeologia e Storia dell’arte greca e romana presso l’Università di Padova, succedendo al suo maestro, Carlo Anti.

Le pubblicazioni sul Teatro Greco e sull’area del Colle Temenite resero ben presto noto alla città il nome di Polacco, che ebbe modo di confrontarsi con l’ambiente culturale siciliano e in particolare con quello siracusano, anche attraverso le attività svolte per la Società Siracusana di Storia Patria. Fra queste ultime assunse particolare rilievo la pubblicazione del volume sulla spedizione ateniese contro Siracusa nel quale, oltre a introdurre insieme a Roberto Mirisola il testo di Tucidide, Polacco propose una sua traduzione del testo corredata da note che dimostrano quanto attento fosse il suo approccio allo studio del contesto territoriale. La sua ampia produzione bibliografica comprende numerosi articoli di topografia siracusana che hanno provato a leggere la città antica e il suo comprensorio, integrando l’interpretazione dei resti archeologici con quella delle fonti letterarie.

Gli Atti della giornata, che includono anche altri saggi storico-archeologici, testi e ricordi inediti, sono corredati con la documentazione fotografica del consesso. Dalla lettura dei contributi emerge un comune denominatore: la consapevolezza da parte di amici, allievi e colleghi del ruolo di rilievo che Luigi Polacco ebbe a Siracusa durante gli anni della sua assidua attività di studio e ricostruzione storica.

Questo volume viene presentato dopo la scomparsa di Roberto Mirisola, Gioacchino Lena e Nello Amato, che verranno ricordati durante la serata per l’appassionato amore verso quella ricerca che li ha costantemente accomunati negli anni.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo