In tendenza

Uova di Pasqua ai bimbi meno fortunati, Udicon presente all’iniziativa di Siracusa

Anche Udicon Sicilia ha aderito all'iniziativa "PasquiAmo" che si è svolta ieri mattina all'Urban center

Le uova di Pasqua ai bimbi meno fortunati. Anche Udicon Sicilia ha aderito all’iniziativa “PasquiAmo” che si è svolta ieri mattina all’Urban center di via Bixio, a Siracusa, in cui sono state raccolte le uova di Pasqua per consegnarle direttamente ai bambini, accompagnati dalle loro famiglie, nel contesto di una giornata di festa.

La mascotte Paquì, assieme a Capitan Udicon e tanti altri “supereroi”, hanno fatto divertire i piccoli partecipanti con giochi di magia, spettacoli, gonfiabili. E poi l’attesa distribuzione delle uova di Pasqua. L’iniziativa è stata organizzata da Astrea in memoria di Stefano Biondo, Zuimama Arciragazzi, Arci Siracusa ,Carovana Clown, Superheroes ODV, Stonewall e poi ancora gli scout di Assoraider Siracusa 16 ODV, Clan “La lumaca” – Gruppo Scout Acireale 2, Mariano La Rocca “Palloncino”, il mago clown Filippo Smemo, Valerie Bla Bla la Giocoliera, France Sefran l’equilibrista squilibrato.

Udicon ha contribuito, assieme a tante altre realtà siracusane, alla raccolta solidale e alla realizzazione della giornata di festa.

Grazie alla generosità e all’impegno di tutti coloro che hanno contribuito alla raccolta – dichiara Salvatore Lorefice, presidente Udicon Sicilia -, è stato possibile regalare un sorriso ai bambini che altrimenti non avrebbero potuto vivere la magia della Pasqua come gli altri coetanei. L’entusiasmo e la solidarietà dimostrati dalla comunità durante questa raccolta sono stati davvero sorprendenti. Questo dimostra che quando ci uniamo per una causa comune, possiamo fare la differenza e creare un impatto positivo nelle vite degli altri“.

Per la seconda edizione di PasquiAmo – Rossana La Monica, presidente associazione “Astrea in memoria di Stefano Biondo” – la rete si è vista ed ha funzionato sia per la raccolta che per la festa organizzata per la distribuzione, è stato un successo “in rete”, che mi auguro possa ripetersi per tante altre iniziative sociali e solidali in futuro.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni