In tendenza

Vaccini in Sicilia: da oggi al via le prenotazioni per gli over 40. Ecco come fare

Si allarga quindi il target di cittadini che potranno vaccinarsi, restano esclusi solamente i soggetti tra i 16 e i 39 anni che non hanno patologie

A partire dalle 10 di oggi, attraverso i canali messi a disposizione da Poste Italiane, prendono il via le prenotazioni per la vaccinazione del nuovo target di popolazione over 40. I soggetti individuati potranno prenotare l’appuntamento per l’inoculazione tramite la piattaforma prenotazioni.vaccinicovid.gov.it, il call center dedicato – telefonando al numero verde 800.009.966 attivo da lunedì alla domenica dalle 8 alle 20 -, via sms al numero 339.9903947, attraverso i 687 sportelli ATM Postamat o tramite i 2.200 portalettere in servizio per il recapito sull’Isola.

Per la prenotazione è sufficiente tenere a portata di mano il codice fiscale, la tessera sanitaria e un numero di cellulare, utile e indispensabile alla conferma dell’appuntamento.

Intanto è stop all’open day con i vaccini Pfizer e Moderna. L’assessorato regionale della Salute, ha deciso che da oggi, in tutti gli Hub e centri di somministrazione, la vaccinazione senza prenotazione sarà possibile soltanto per la tipologia di siero AstraZeneca e Johnson & Johnson.

Pfizer e Moderna saranno inoculati soltanto a coloro i quali hanno prenotato la somministrazione. Dopo la risposta di adesione alla campagna vaccinale, la Regione ha deciso di ottimizzare la pianificazione dell’utilizzo delle dosi e mettere in sicurezza le seconde somministrazioni dei vaccini Pfizer e Moderna programmate la prossima settimana.

Si allarga quindi il target di cittadini che potranno vaccinarsi, restano esclusi solamente i soggetti tra i 16 e i 39 anni che non hanno patologie.

Intanto scendono in campo i medici odontoiatri sul fronte della campagna vaccinale: è stato firmato l’accordo tra il governatore Nello Musumeci, nella qualità di assessore alla Salute ad interim, e il Coordinamento Albi odontoiatri degli Ordini professionali della Sicilia, guidato dal presidente regionale Giuseppe Renzo, alla presenza delle organizzazioni sindacali di categoria. Il protocollo prevede che tutti gli iscritti negli albi dei dentisti potranno partecipare alla somministrazione dei vaccini anti-covid su base volontaria. Il reclutamento degli iscritti avverrà attraverso gli Ordini per competenza territoriale. “Sono particolarmente soddisfatto – ha commentato Renzo – di questo prezioso e atteso coinvolgimento della nostra classe  Medico odontoiatrica nella lotta contro il virus. Gli odontoiatri, nella loro formazione Medica hanno acquisito le corrette competenze e si sono resi sempre disponibili fin dall’inizio a combattere il rischio di contagio, a rispettare con grande rigore e determinazione la normativa anti-covid nella loro attività professionale e da oggi diventano davvero parte attiva al pari di tanti Medici e operatori della Sanità”.

I medici odontoiatri dunque aderiranno a pieno titolo alla campagna vaccinale, come i medici di medicina generale e gli altri professionisti impegnati negli hub vaccinali: dovranno essere già stati sottoposti a ciclo vaccinale completo (una o due dosi in base al tipo di vaccino). Potranno somministrare i vaccini presso i centri e hub vaccinali o unità mobili indicate dalle relative Aziende Sanitarie di riferimento mentre non sarà consentito il reclutamento al di fuori degli iscritti all’Albo. Toccherà agli stessi Ordini comunicare alle Asp l’elenco di chi ha manifestato la propria disponibilità e la loro partecipazione sarà parametrata sulla base dell’effettivo fabbisogno di personale per garantire i target di somministrazione e i criteri di reperimento oggettivi. La Regione Siciliana potrà, con successivo atto, autorizzare l’inoculazione dei vaccini da parte dei medici dentisti presso ulteriori sedi rispetto a quelle individuate, tra cui gli studi odontoiatrici inseriti su base volontaria nella rete dei punti di vaccinazione.

Gli odontoiatri aderenti alla campagna di vaccinazione sono stati invitati a partecipare all’evento formativo raccomandato per tutti gli operatori vaccinali e disponibile sul sito www.eduiss.it. e ciascuno di loro dovrà attestare di aver effettuato tale formazione online prima di iniziare l’attività vaccinale. Il compenso previsto è 31,50 euro per ora di attività in un centro vaccinale, hub vaccinale o unità mobile, 6,16 per ogni singola somministrazione più 3,84 euro per attività connesse (caricamento dati, gestione del consenso, Dpi) per un totale di 10 euro omnicomprensivo per inoculazione presso il proprio studio.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo