In tendenza

Vieni, visita e vivi Sortino: presentate le iniziative da giugno a settembre

Sortino vuole vivere d’estate e per farlo ha approntato un progetto sperimentale presentato questa mattina dal deputato regionale di FdI Carlo Auteri e dal sindaco Vincenzo Parlato, assieme al direttore artistico Gianfranco Rafalà

Vieni, visita e vivi Sortino. In poche parole: “Vivivi”. Da giugno a settembre, ogni venerdì, sabato e domenica Sortino apre ai visitatori con un ciclo di appuntamenti tra arte cultura, mostre, spettacoli, rievocazioni storiche e ancora artigianato, lettura, socialità, intrattenimento con visite ai luoghi di interesse.

Attività gratuite e aperte a tutti che coinvolgono la quasi totalità delle associazioni culturali del territorio e che prevedono ogni sabato visite guidate gratuite tra chiese, musei, antiquarium del medioevo cortinese e laboratori di apicultura e ceramiche artistiche e ogni domenica nei musei e nei siti naturalistici e archeologici.

Insomma, Sortino vuole vivere d’estate e per farlo ha approntato un progetto sperimentale presentato questa mattina dal deputato regionale di FdI Carlo Auteri e dal sindaco Vincenzo Parlato, assieme al direttore artistico Gianfranco Rafalà.

“Un’occasione unica per rilanciare il nostro territorio – dice Auteri –, il nostro Barocco, la nostra Pantalica, la nostra Sortino e i nostri prodotti tipici. Coinvolgiamo associazioni e attività della città per dare sviluppo turistico e culturale. Stiamo creando un’importante sinergia con l’amministrazione comunale per valorizzare i nostri beni”.

C’è da dire, nel frattempo, che il Comune di Sortino è in una fase avanzata riguardo l’appalto per la concessione in gestione, per 5 anni, del punto ristoro in contrada Serramezzana a Pantalica e della chiesa e del convento di Santa Sofia a Rassu, siti per i quali Auteri si batte da anni affinché tornino nella disponibilità dei turisti. Uno diventerà punto logistico strategico per i tour guidati all’area archeologica, con la creazione di ristorazione, visite guidate, creazione di uno spazio dedicato ai virtual touring e l’altro una foresteria.

Il sindaco, Vincenzo Parlato, ha inoltre evidenziato la volontà di investire sul turismo e sui servizi collaterali parlando di agevolazioni per chi crea b&b in città, servizi collaterali (bus, assistenza), sconti per le visite ai luoghi di cultura e di una voglia generalizzata di puntare sugli operatori del territorio.

“Vivivi è un progetto incastonato nella programmazione estiva di cui è già dotata l’amministrazione comunale – dice il primo cittadino -. Vogliamo animare la nostra cittadina e in più quest’anno utilizziamo il progetto di Trip Sicilia: attraverso una convenzione con Ferrovie dello Stato riusciremo ad avere per tutti i turisti che verranno a visitarci, uno sconto del 30% sulle tratte da tutta Italia. Siamo riusciti ad avere un contributo ulteriore da parte della Regione per incrementare l’offerta turistica e dare sollievo alla nostra economia coinvolgendo le associazioni locali”.

Si inizia venerdì 9 giugno in piazza San Pietro con lo spettacolo musicale del quartetto folk “I compari”, sabato il duo “Flores de Alma” in piazza Verga proporrà un repertorio che spazia nell’ambito della musica latinoamericana e domenica in piazza Santa Sofia spettacolo di Opera dei Pupi della Famiglia Puglisi. Appuntamenti successivi il 16, 17 e 18 giugno tra spettacoli musicali, esibizioni sportive, concerti e sfilate. Per info e contatti, basta andare sulle pagine Facebook e Instagram Vivivi Sortino.

 

Maria Angelica Frasca


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni