In tendenza

Waterfront di via Elorina, venerdì seminario a cura di Ance Siracusa e università di Catania

Sulla vicenda nei giorni scorsi il parlamentare nazionale del Movimento 5 Stelle, Filippo Scerra, aveva rivolto un'interpellanza al ministro Crosetto per comprendere a che punto fosse l'iter per la parziale smilitarizzazione dell'area

A cura di Ance Siracusa e dell’Università di Catania- Dipartimento Ingegneria civile e architettura –  si terrà venerdì 27 gennaio con inizio alle 15.30 nella sala “U. Gianformaggio” di Confindustria Siracusa il seminario sul tema “Un dialogo tra linee d’acqua e città – Waterfont Elorina”.

Il seminario vuole approfondire il tema della riqualificazione e rigenerazione dell’area del “Waterfront Elorina” della città di Siracusa. Sulla vicenda nei giorni scorsi il parlamentare nazionale del Movimento 5 Stelle, Filippo Scerra, aveva rivolto un’interpellanza al ministro Crosetto per comprendere a che punto fosse l’iter per la parziale smilitarizzazione dell’area e la possibile riqualificazione della stessa anche attraverso gli strumenti messi a disposizione dal Pnrr.

Dopo i saluti di Massimo Riili, Presidente di Ance Siracusa, interverranno il sindaco di Siracusa Francesco Italia, il Soprintendente ai Beni Culturali e Ambientali Salvatore Martinez, il gruppo di ricerca dell’Università di Catania, incaricato da Ance Siracusa dello studio dell’area,  gli Ordini Professionali, il Coordinatore del Patto di Responsabilità Sociale Vittorio Pianese, il rappresentante del Comitato cittadino per la riqualificazione dell’area Pucci La Torre.

A seguire, la Lecture “Le tre linee d’acqua” di Alfonso Femia Atelier(s), architetto di fama internazionale che ha realizzato opere significative di rigenerazione urbana in Francia e in Italia e numerosi interventi in diverse città europee sul tema Waterfront.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo