In tendenza

Week End: Sequestro Di Ricci Ed Un Salvataggio In Mare

Nel fine settimana scorso, Agenti della Squadra Nautica della Questura di Siracusa, in servizio di vigilanza automontata, sorprendevano, in località Penisola Magnisi, un subacqueo mentre usciva dall’acqua portando seco un retino con 500 ricci appena pescati, in deroga alla normativa che regolamenta la pesca di questi esemplari e ne limita la raccolta ad un massimo di 50 ricci.

Gli Agenti operanti procedevano, quindi, al sequestro del pescato, della relativa attrezzatura utilizzata dal pescatore di frodo ed all’elevazione di regolare sanzione amministrativa ammontante a 3.000,00 euro.
Gli Agenti, dopo aver contattato la Capitaneria di Porto, provvedevano, infine, a rigettare in mare il pescato ancora vivo.

Nella stessa giornata, Agenti della Squadra Nautica, in servizio di vigilanza costiera, navigando nei pressi della località Maddalena, notavano un natante in difficoltà ed in balia del mare. Gli operatori dell’imbarcazione della Polizia di Stato, operando un’ accurata manovra, si affiancavano al natante in difficoltà e, dopo che gli occupanti dello stesso riferivano di non poter continuare la navigazione e che per il mare agitato avevano il fondato timore di urtare la scogliera, provvedevano a rimorchiare lo scafo ed a portarlo in porto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo