Boxe, bronzo per il siracusano Daniele Salerno in Serbia

Il maestro Tanino Dresda si dichiara felice per la medaglia conquistata dal suo pugile a conferma le potenzialità di Salerno che con questo torneo fatto una sorta di prova generale in vista degli europei di settembre

salerno-dresda

Daniele Salerno boxer siracusano della Dresda boxe porta a casa la medaglia di bronzo al “Golden Glover 2019” prestigioso torneo che si è svolto a Subotica in Serbia. Alla 37a edizione del difficilissimo torneo in Serbia dove a contendersi il premio sono le più grosse nazioni del mondo, Brasile, India, Argentina, Kazakistan, Russia, anche la nostra nazionale italiana di pugilato composta da 6 atleti selezionati per l’occasione dal D.T Giulio Coletta tra cui Daniele Salerno che ha gareggiato nella categoria youth kg 56.

Il sorteggio lo mette già a dura prova vincendo con il forte kazako Tastanbek Askhat combattendo colpo su colpo, facendolo contare alla terza ripresa per l’incessante pressing che il siracusano gli impone portandosi in semifinale con la punta di diamante della nazionale russa Karibian Boris già campione europeo che vanta una partecipazione ai mondiali 2018 e alle Olimpiadi giovanili dello stesso anno.

Salerno con la sua determinazione e voglia di mettersi in mostra limita di molto l’avversario mettendo in discussione l’operato del russo, riesce ad equilibrare il match ma purtroppo non basta a convincere la giuria che decreta un verdetto negativo al pugile siracusano. Estrema soddisfazione del team Italia composta dai tecnici Michele Cirillo (Esercito) e Massimiliano Alota (Dresda boxe), cui arrivano anche i complimenti del team russo.

Il maestro Tanino Dresda si dichiara felice per la medaglia conquistata dal suo pugile a conferma le potenzialità di Salerno che con questo torneo fatto una sorta di prova generale in vista degli europei di settembre.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo