Siracusa, immigrazione irregolare: controllate e identificate 35 persone, un arresto

Controlli al parcheggio di via Mazzanti, uno stabile in disuso in viale Tica, la stazione ferroviaria e l’area delle Ferrovie di Pantanelli, il capolinea bus in corso Umberto, l’area dell’ex tribunale e i Villini

foto-controlli

Nella mattinata di ieri, nell’ambito dei controlli straordinari di sicurezza, agenti della Questura di Siracusa hanno effettuato un servizio finalizzato a prevenire il verificarsi di episodi di illegalità diffusa e, in particolare, a monitorare il fenomeno dell’immigrazione irregolare.

Gli agenti hanno controllato l’area di parcheggio in via Mazzanti, uno stabile in disuso in viale Tica, la stazione ferroviaria e l’area delle Ferrovie dello Stato “Pantanelli” dove si trovano vagoni ferroviari in disuso, il capolinea degli autobus in corso Umberto, l’area dell’ex tribunale e, infine, il Foro Siracusano (“Villini”).

Complessivamente, sono state controllate ed identificate 35 persone, di cui 30 extracomunitari. A seguito degli accertamenti effettuati, per 4 cittadini extracomunitari è stato disposto il provvedimento di espulsione, per un nigeriano con ordine, mentre, per due egiziani e un marocchino, con accompagnamento presso il C.P.R..

Nel corso dei controlli, il somalo Abdullahi Hassan Hassan, di 31 anni, è stato arrestato poiché deve espiare la pena della detenzione di 1 anno, 3 mesi e 18 giorni per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, infine, un cittadino del Togo è stato segnalato alla competente Autorità Amministrativa poiché trovato in possesso di 2,48 grammi di marijuana.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo