In tendenza

Arcigay Siracusa, entrano in squadra Sebastiano Cammisuli e Pamela Capodieci

Entrano in squadra Sebastiano Cammisuli, con il ruolo di vice presidente e Pamela Capodieci nel ruolo di referente per la comunità trans

Si rimescolano le carte all’interno del direttivo di Arcigay Siracusa. Entrano in squadra Sebastiano Cammisuli, con il ruolo di vice presidente e Pamela Capodieci nel ruolo di referente per la comunità trans.

Dopo un breve periodo di intensi impegni abbiamo deciso di riorganizzare il direttivo – dichiara il presidente di Arcigay Siracusa, Armando Caravini, che prosegue dicendo – ringrazio per tutto il lavoro svolto sia Lucia Scala sia Lorenza Campanella”.

Il nuovo vice presidente, Sebastiano Cammisuli dichiara: “Ringrazio il consiglio direttivo che mi ha scelto come vice presidente di Arcigay Siracusa. Credo fortemente in un rinnovo dell’associazione in termini di orizzontalità e coinvolgimento sia delle nuove generazioni sia di chi vive anche nei centri più piccoli e distanti dalla città. In un periodo storico e politico come quello che stiamo vivendo abbiamo bisogno anche di ritrovare uno spirito di collaborazione a livello nazionale per poter rivendicare a gran voce il nostro diritto di essere riconosciuti sia in termini di matrimonio egualitario sia nel riconoscimento a 360° delle famiglie arcobaleno affinché anche la legge italiana possa allinearsi ai Paesi più avanzati appartenenti all’Unione Europea”.

Ritorna in Arcigay Siracusa Pamela Capodieci che dichiara: “rientrare a far parte del consiglio direttivo in qualità di referente della comunità trans è un enorme piacere. È tempo di riaprire lo sportello dedicato alle persone transgender che si affacciano alla questione e che magari hanno bisogno di chiarimenti, consigli o semplicemente un confronto. Oltre ad una collaborazione che passi con la sottoscrizione di un protocollo di intesa con l’Asp di Siracusa per la comunità trans. Sarò e saremo impegnai in progetti importati. Rientro in squadra con l’obiettivo di occuparmi di tutto quanto concerne la comunità trans dando il mio contributo per affrontare ogni altro argomento. Per tutto questo ringrazio il Presidente Armando Caravini che ha riposto ancora una volta tanta fiducia nella mia persona”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni