Floridia, otto mesi per maltrattamenti, calunnia e falsa testimonianza: in comunità

L'uomo è stato sottoposto al regime della detenzione domiciliare nella comunità terapeutica assistita “Centro di solidarietà F.A.R.O.” di Messina, come disposto dall’autorità giudiziaria che ha proceduto

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Tenenza di Floridia, in ottemperanza all’ordine di esecuzione per l’espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare emesso dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Siracusa, hanno tratto in arresto Santino Gargante, classe 1980, siracusano, disoccupato e pregiudicato. Lo stesso dovrà scontare la pena di un anno, otto mesi e un giorno di reclusione poiché colpevole di maltrattamenti, calunnia e falsa testimonianza.

L’uomo è stato sottoposto al regime della detenzione domiciliare nella comunità terapeutica assistita “Centro di solidarietà F.A.R.O.” di Messina, come disposto dall’autorità giudiziaria che ha proceduto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo