fbpx

Sono 84 gli attuali positivi al covid in provincia di Siracusa: si registrano altri due decessi

Coronavirus, Galli: “Per la fase 2 servono i test”. Il ministro Boccia: ‘Il grado di rischio determinerà i tempi’

Pachino, a 79 anni batte il Coronavirus, la moglie migliora

Si è ancora in attesa del secondo tampone, come ulteriore verifica della guarigione

Il marito è guarito, le condizioni di salute della moglie migliorano. Oggi Pachino si è svegliata con una bella notizia, quella del 79enne della coppia di anziani contagiati che ha battuto il Coronavirus. “Confermo la notizia – ha dichiarato il commissario straordinario Rosanna Mallemi – l’uomo è guarito e continua a rimanere in isolamento nella propria abitazione. Mentre le condizioni della moglie, ricoverata in ospedale, sono in miglioramento. Marito e moglie si sono sentiti e visti tramite videochiamata”. Il 79enne è ancora in attesa del secondo tampone, come ulteriore verifica della guarigione.

La commissione si è messa a disposizione per garantire gli approvvigionamenti di cibo, medicinali e di tutto il necessari, alla famiglia.

I due, una coppia di anziani 70enni, erano stati a Milano e in altre zone della Lombardia diverse settimane fa e non sarebbero in gravi condizioni di salute. Dopo il viaggio in Lombardia sono rientrati in città (prima del decreto ministeriale che vieta gli spostamenti senza comprovati motivi di lavoro, salute e spesa) e dopo qualche giorno hanno accusato i sintomi specifici da Coronavirus.

Continua l’isolamento fiduciario per le 6 le persone che hanno avuto stretti contatti con la coppia di anziani, ma gran parte sono già usciti dal periodo di quarantena e stanno tutti bene. Sono stati individuati a seguito della ricostruzione della mappa dei contatti dei due nei giorni precedenti all’accertamento del tampone orofaringeo positivo. “Sono controllati dai medici – ha confermato Mallemi – e stanno tutti bene. Confermo che unici due casi, al momento, di tampone positivo registrati in città sono stati quelli riferiti alla coppia”.

Da un incrocio fatto tra i dati raccolti dall’Azienda sanitaria e i medici di famiglia, emerge che le persone rientrate a Pachino da altre zone e chi sono autodenunciate sono 205. Sul sito della Regione si sono denunciate in 125 e 80 direttamente tramite medico di base. “Sono tutte in isolamento – ha garantito il commissario Mallemi – e tutte controllate”.

Sebastiano Diamante


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo