fbpx

Riapertura di nidi e materne: approvate le linee guida per la ripresa delle attività

Pallamano, l’Aretusa si prepara alla prossima stagione e spera nel ripescaggio in A2

Il vicepresidente Santoro si sofferma sull'aspetto societario ed organizzativo: "Sarà un anno molto impegnativo, saremo impegnati su più fronti e con grandi ambizioni e obiettivi"

La Pallamano Aretusa del presidente Villari si prepara ad affrontare la prossima stagione agonistica anche con le squadre maschili. Al momento regna sovrana l’incertezza in quanto la società ha fatto domanda di ripescaggio per il campionato di A2 e, stando ai numeri e alle indicazioni federali, dovrebbe essere tra le ripescate per comporre il girone C a 14 squadre; così come indicato nel vademecum della federazione, ma dall’ultimo consiglio federale sembra essere emersa una diversa indicazione in aperto contrasto con quanto precedentemente comunicato alle società.

Riteniamo che si tratti solo di voci senza nessun fondamento; la federazione è stata chiara quando, con la pubblicazione del vademecum 2020/2021, ha indicato le linee guida della prossima stagione e un eventuale cambio di rotta oltre che non motivato e perseguibile, sarebbe un grave danno di immagine a tutto il movimento, oltre naturalmente a generare tutta una serie di probabili ricorsi.” ci tiene a precisare il presidente Villari, che poi continua: “Sulla base di quelle indicazioni ci siamo mossi per poter avere la copertura economica, coinvolgendo i nostri sponsor storici e altri nuovi che si sono avvicinati, attratti dal progetto e dalla partecipazione al campionato nazionale di A2 maschile

Il vicepresidente Santoro si sofferma sull’aspetto societario ed organizzativo: “Sarà un anno molto impegnativo, saremo impegnati su più fronti e con grandi ambizioni e obiettivi. Fortunatamente abbiamo avuto un’ottima risposta da parte degli sponsor a cui ci siamo rivolti e guardiamo al futuro con sufficiente serenità. Programmeremo già dalle prossime settimane tutta l ‘attività; non appena avremo risposta dalla federazione sul ripescaggio. Speriamo di poter avere anche degli orari di allenamento più consoni al tipo di attività e all’età dei nostri ragazzi e ci stiamo già muovendo in tal senso

Il DS Settembre analizza gli aspetti più propriamente tecnici: “Indipendentemente dal campionato che andremo ad affrontare: A2, come probabile, o serie B, se dovesse accadere qualcosa di strano a livello federale, il nostro progetto rimane incentrato sui siracusani e in particolare sui giovani. Sul fronte giocatori, libereremo a titolo gratuito i ragazzi che, per motivi di studio, andranno a vivere in altre città, dando loro la possibilità, se ne avessero voglia, di continuare a svolgere l’attività nella nuova sede universitaria. Sul fronte degli arrivi registriamo l’inserimento in Federico D’Alberti, nelle ultime stagioni in A1 e B con il Ragusa, che ha manifestato entusiasmo nello sposare il nostro progetto, stiamo ancora lavorando per riportare a casa qualche altro giocatore locale. Per quello che riguarda il settore giovanile focus sull’under 17 che, pur essendo formata quasi interamente da 2005, conferma in toto il gruppo dello scorso anno che era già primo in classifica prima dello stop per le note vicende del Covid-19. Grandi aspettative anche per l’under 15 che lo scorso anno, in quel di Misano, si aggiudicò il titolo nazionale under 13 e che adesso è chiamata a dare seguito a quel grande risultato


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo