In tendenza

Premio “Streghe d’Estate 2023” a due coppie di sorelle solarinesi. Il Tema della sorellanza affrontato con la special guest Romina Corbara

L’appuntamento culturale, declinato al femminile, ideato dallo psicologo e scrittore Giuseppe Lissandrello tornerà sabato prossimo, 12 agosto, alle 20 in piazza IV Novembre

“Sorellanza”: sarà questo il tema conduttore della VI edizione di “Streghe d’estate” a Solarino. L’appuntamento culturale, declinato al femminile, ideato dallo psicologo e scrittore Giuseppe Lissandrello, nell’ambito del quale ogni anno si affrontano argomenti sociali, d’attualità e anche storici, conferendo a fine serata un riconoscimento pubblico a donne che si sono distinte per le loro caratteristiche umane e professionali, tornerà sabato prossimo, 12 agosto, alle 20 in piazza IV Novembre.

La sorellanza, in un’epoca storica in cui predominano guerre e contrapposizioni, sembra quasi il naturale antidoto all’egocentrismo, non a caso, le “premiate” di quest’anno sono due coppie di sorelle solarinesi, che forti anche del loro legame, dei valori che le caratterizzano, assieme alla determinazione personale, perseguono e hanno già raggiunto obiettivi importanti, che si riflettono positivamente sulla comunità del  contesto territoriale in cui vivono.

Si tratta di Maria Antonietta e Laura Liistro e Cristina e Mariaelisa Mancarella. Maria Antonietta Liistro è docente e fondatrice e amministratrice della Galleria EtnoAntropologica, assieme alla sorella, Laura, esperta di storia siciliana e delle storie di mafia in particolare, cui ha dedicato diversi studi, organizzano eventi culturali e Premi di grande spessore.

Cristina Mancarella, 39 anni appena compiuti, laureata in medicina con il massimo dei voti, oltre ad essere un’affermata neurochirurga, è un’instancabile ricercatrice e ha all’attivo una quarantina di pubblicazioni in riviste scientifiche internazionali. Determinata ed energica come la sorella maggiore Mariaelisa, studi economici, commerciali e di direzione aziendale alle spalle, tra l’altro si è distinta per disponibilità e preparazione alla presidenza biennale dell’IACP di Siracusa.

La serata sarà condotta dalla giornalista Mascia Quadarella e impreziosita dal contributo teatrale della coinvolgente attrice siracusana Carmelinda Gentile. Non mancherà sicuramente la buona musica, che sarà assicurata dalle performances del duo SOUL SISTAS. Con Arianna Paci e Laura Guarino. In esposizione anche i quadri di Monica Italia e Gina Pardo, la scenografia è di Palmira Pupa Pugliara.

A fare da sfondo alla locandina, realizzata da Sophie Burgio, un dipinto di Marinella Raniolo. Ospite d’onore, a cui sarà affidata una estemporanea lectio magistralis, sarà Romina Corbara, docente dell’Università “D’annunzio Chieti-Pescara”, psicologa e coach, autrice del “Cerchio sacro della Sorellanza”.

L’esperta, dialogherà di programmazione neurolinguistica e pari opportunità il giorno precedente all’evento con  giornalisti siracusani, dando luogo ad un momento d’informazione-formazione, organizzato da Pippo Cascio, presidente dell’Agirt, Associazione Giornalisti Radio Televisivi e telematici italiani,  in collaborazione con Il Comitato Pari Opportunità di Assostampa Sicilia. Incontro che potrà essere seguito anche in diretta online.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo