Priolo, droga e una pistola manomessa in casa: dai domiciliari finisce in carcere

A seguito di perquisizione domiciliare, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato una pistola semiautomatica a salve modificata, marca “Bruni” calibro 9, avente canna ad anima liscia, con inserito un caricatore monofilare con all’interno 4 cartucce ed un altro caricatore monofilare con all’interno 3 cartucce

Nella serata di ieri, Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Priolo Gargallo e della Squadra Mobile della Questura di Siracusa hanno arrestato Augusto Gattuso, di 22 anni, residente a Priolo Gargallo, in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, per detenzione e alterazione di arma comune da sparo clandestina, provvista di due caricatori e relativo munizionamento.

In particolare, a seguito di perquisizione domiciliare, effettuata a casa del giovane, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato una pistola semiautomatica a salve modificata, marca “Bruni” calibro 9, avente canna ad anima liscia, con inserito un caricatore monofilare con all’interno 4 cartucce ed un altro caricatore monofilare con all’interno 3 cartucce.

Inoltre, durante l’attività di polizia giudiziaria, è stata rinvenuta marijuana del peso complessivo di 3,5 grammi, motivo per il quale il Gattuso è stato segnalato, altresì, all’Autorità Amministrativa competente. L’arrestato è stato condotto in carcere.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo