In tendenza

Sanità a Siracusa, Oltre incontra il presidente dell’Ordine dei Medici

Sotto i riflettori le diverse emergenze-urgenze che affliggono la sanità pubblica siracusana a cominciare dalla costruzione del nuovo ospedale passando per il nodo delle liste di attesa per visite specialistiche ed esami strumentali.

In un’Italia segnata da un pauroso gap in sanità tra Regioni del Nord e del Sud che si fa sempre più ampio, come evidenziato anche da un recente studio del Gimbe, oltre 1 euro su 2 speso per ricoveri e prestazioni specialistiche finisce nelle casse del privato: esattamente 1.727,5 milioni di euro(54,6%), rispetto a 1.433,4 euro milioni (45,4%) delle strutture pubbliche. Basterebbe probabilmente solo questo dato, diffuso poco più di un mese fa, per far comprendere quanta necessità ci sia di investire con coerenza e costanza sulla sanità pubblica per rafforzarla adeguatamente, soprattutto nelle aree più vulnerabili, valutando bene quali saranno le ricadute concrete sui territori del disegno di legge di autonomia differenziata che inevitabilmente alimenterà ulteriormente il già imponente flusso economico della mobilità sanitaria che dal Sud scorre verso il Nord.

In questo scenario Oltre-Movimento per la rigenerazione vuole avviare un percorso di analisi e di riflessione promuovendo una serie di confronti con i diversi attori del territorio. Il primo di questi appuntamenti, promosso in collaborazione con Indipendenza – il movimento che ha avviato la raccolta firme di due disegni di legge di iniziativa popolare in difesa della sanità pubblica e contro gli obblighi vaccinali – è in programma per sabato 16 marzo alle ore 10,30 nella sala Cambellotti sul tema “Difendiamo e rilanciamo la sanità pubblica a Siracusa”.

A confrontarsi saranno il Presidente dell’Ordine dei medici di Siracusa Anselmo Madeddu e Antonio Rotondo, già primario della divisione di pediatria dell’ospedale “Umberto I” e Senatore nella XIV legislatura. A coordinare i lavori, ai quali in apertura porterà il saluto dell’Amministrazione comunale il vicesindaco Edy Bandiera, sarà la coordinatrice di Oltre Maria La Pira. Le conclusioni saranno tratte dal presidente fondatore dello stesso movimento Fabio Granata.

Sotto i riflettori le diverse emergenze-urgenze che affliggono la sanità pubblica siracusana a cominciare dalla costruzione del nuovo ospedale passando per il nodo delle liste di attesa per visite specialistiche ed esami strumentali.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni