In tendenza

Si presenta domani il Parco Culturale Ecclesiale a Siracusa

L’esperienza del Parco Culturale Ecclesiale è un’esperienza che apre la Comunità diocesana all’incontro con l’esterno, con il mondo di chi viaggia, di chi è in cammino, di chi giunge come pellegrino

Sarà presentato domani, 4 maggio, alle 11, nella Biblioteca Alagoniana, Palazzo Arcivescovile (piazza Duomo), il Parco Culturale Ecclesiale.

Saranno l’avv. Pucci Piccione, Presidente del Parco; don Gianluca Belfiore, direttore dell’Ufficio per i Beni culturali e l’edilizia di culto; don Helenio Schettini, direttore del Servizio per la Pastorale del turismo, tempo libero e sport, ad illustrare il nascente Parco, le finalità e le linee programmatiche.

L’esperienza del Parco Culturale Ecclesiale è un’esperienza che apre la Comunità diocesana all’incontro con l’esterno, con il mondo di chi viaggia, di chi è in cammino, di chi giunge come pellegrino. Per Parco Culturale Ecclesiale si intende un sistema territoriale che promuove, recupera e valorizza, attraverso una strategia coordinata e integrata il patrimonio liturgico, storico e artistico, architettonico, museale, ricettivo, ludico di una o più Chiese particolari.

Il Parco non è un’istituzione che vuole promuovere esclusivamente dei beni o le realtà economiche presenti in un territorio: il Parco è una esperienza di Chiesa che valorizza i propri tesori materiali e immateriali per comunicare un’esperienza di fede che affonda le sue radici nel passato, è viva nel presente e vuole raggiungere, con i propri contenuti e tramite una “bellezza che attira”, quanti sono distanti.

Questa iniziativa pone le basi su realtà già consolidate di turismo religioso, valorizzazione dei beni e accoglienza dei pellegrini. Si propone di aiutare le varie realtà presenti nel territorio a “fare rete”, come occasione per sostenere ciascuno il lavoro dell’altro e viceversa, fare rete è occasione di arricchimento reciproco.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo