fbpx

Siracusa, nel 74° anniversario della Fondazione della Repubblica, gli studenti interpreti dell’unità nazionale

La provincia di Siracusa il 2 giugno vuole testimoniare l’appartenenza alla comunità nazionale e il patto virtuoso tra generazioni per superare le sfide del presente

Le misure di contenimento per il contrasto all’epidemia da Covid-19 hanno rivoluzionato le tradizionali manifestazioni per l’anniversario della Fondazione della Repubblica, ma non certamente il suo alto valore di coesione sociale e istituzionale, a maggior ragione in una fase tanto delicata come l’attuale.

Nel pieno rispetto del distanziamento interpersonale, dunque, la provincia di Siracusa il 2 giugno vuole testimoniare l’appartenenza alla comunità nazionale e il patto virtuoso tra generazioni per superare le sfide del presente.

Perciò, saranno Pietro Di Maria (del Liceo “Gargallo”), Danilo Latina e Solidea Tagliata (dell’Istituto Comprensivo “S. Chindemi”) ad interpretare la solennità dei simboli repubblicani durante la deposizione della corona di alloro al Monumento ai Caduti di Piazza Cappuccini, l’alzabandiera e la lettura del messaggio del Presidente presso la scuola della Mazzarona.

Per non precludere la massima partecipazione dei cittadini ai due sobri momenti celebrativi – promossi dal Prefetto, Giusi Scaduto – Assostampa Siracusa assicurerà la diretta su Facebook.

Programma, 2 giugno 2020

ore 9:30 piazza Cappuccini: deposizione di una corona di alloro al Monumento ai Caduti. Pietro Di Maria, studente del Liceo Gargallo, esegue “Il silenzio”

ore 10 istituto Comprensivo statale “S. Chindemi” di Siracusa: alzabandiera; gli studenti Danilo Latina e Solidea Tagliata eseguono l’inno nazionale e danno lettura del messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo