fbpx

Riapertura di nidi e materne: approvate le linee guida per la ripresa delle attività

Siracusa, ostello della Gioventù centro di prima accoglienza di migranti: sopralluogo per verificarne la possibilità

L'ex Provincia si è detta disponibile al prestito di un edificio ristrutturato e oggi anche in vendita per far fronte ai debiti dell'Ente ed è stata quindi lasciata nella disponibilità dell'uso pubblico

I migranti in quarantena a Testa dell’acqua per il momento resteranno a Noto, ma la Prefettura sta valutando altre ipotesi per gestire le quarantene di ipotetici successivi sbarchi. E tra le strutture visionate c’è anche l’Ostello della Gioventù di Belvedere.

Il commissario Domenico Percolla del Libero consorzio, nella qualità di ente proprietario, ha accompagnato Carabinieri e rappresentanti del Governo per visitare la struttura. L’ex Provincia si è detta disponibile al prestito di un edificio ristrutturato e oggi anche in vendita per far fronte ai debiti dell’Ente ed è stata quindi lasciata nella disponibilità dell’uso pubblico. Un sopralluogo, dunque, per constatarne l’idoneità e l’agibilità per il potenziale utilizzo come centro di prima accoglienza di migranti che potranno restarvi in quarantena post sbarchi.

Non è il primo, però a essere oggetto di sopralluogo, già altri stabili sono stati visionati nelle scorse settimane a Canicattini e Francofonte a dimostrazione che sono tante le ipotesi ancora in campo per garantire la tutela della salute pubblica. La Prefettura di Siracusa lavora da mesi per avere strutture disponibili e in grado di essere vigilate per agevolare una quarantena sicura dei migranti sbarcati in provincia.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo