In tendenza

Siracusa, un positivo al Covid, chiude la pasticceria: dolci donati a tutte le parrocchie

La pasticceria insieme con i volontari dell'Avcs ha messo a disposizione circa 150 torte e oltre 40 vassoi di dolci

Una storia di Covid ma soprattutto di grande solidarietà. Nella giornata di ieri, infatti, la nota pasticceria “Rizzo” di Siracusa, suo malgrado ha dovuto chiudere i battenti a causa di un caso di positività al virus riscontrato tra il personale.

Un vero e proprio “boccone amaro” per l’attività, che dopo il tanto lavoro prima delle festività pasquali, sperava in giornate lavorative piene e decisamente più fruttuose. I titolari dell’attività però, nonostante la chiusura nel giro di pochi istanti hanno deciso di dare un valore diverso al proprio lavoro, dando vita a una ricca e dolce storia di solidarietà.

I gestori della pasticceria hanno infatti messo a disposizione della Caritas torte e dolci, così da poter essere distribuite alle famiglie in difficoltà. Un gesto semplice, spontaneo ma per il quale sorgeva un problema logistico: come consegnare i dolci?

Ed ecco che in questa staffetta solidale entrano a far parte anche i volontari dell’Avcs di Protezione civile che, con grande senso di responsabilità si sono trasformati in “corrieri della dolcezza”, consegnando quasi 150 torte e più di 40 vassoi di pasticceria mignon in diverse Parrocchie della Città e della provincia.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo