Da Bolzano alla Sicilia, Pasquale Trabucco arriva a Siracusa, Noto e Portopalo col suo Tricolore

Un viaggio partito il 22 maggio, sotto pioggia e calore. In provincia le ultime 3 tappe: Siracusa, Noto e Portopalo

trabucco

È partito il 22 maggio da Predoi, provincia di Bolzano, ha attraversato tutta l’Italia a piedi, con tappe di circa 30/40 km al giorno, un piccolo problema al piede destro lo ha costretto a fermarsi 5 giorni e adesso, dopo aver attraversato lo Stretto (in traghetto) completerà la sua impresa visitando Siracusa (oggi), Noto (domani) e Portopalo (dopodomani).

Un’impresa che porta con sé il ricordo della Prima Guerra Mondiale, a 100 anni dalla sua conclusione. Sotto i colori della stessa bandiera si sono ritrovati a combattere giovani provenienti da tutta Italia e per questo Trabucco, impiegato pubblico, porta con sé un tricolore che sta facendo firmare a tutti i sindaci delle città che lo hanno ospitato e che per lui hanno organizzato anche una piccola cerimonia davanti al monumento dei caduti.

A Noto, sabato, ad accoglierlo ci sarà il sindaco Corrado Bonfanti insieme con la sua giunta per un breve momento davanti il monumento dei caduti di corso Vittorio Emanuele. Domenica mattina Trabucco proseguirà per Portopalo, dove ad attenderlo ci sarà il sindaco Gaetano Montoneri: nelle acque del ridente comune più a sud di Tunisi Trabucco immergerà il Tricolore.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo