Code ai Centri comunali di raccolta, approvata la mozione di “Cantiere Siracusa” per il ripristino dei vecchi orari di apertura

Nella stessa mozione è prevista inoltre la richiesta di prorogare per il mese di gennaio 2019 il termine di scadenza per il conferimento dei rifiuti nei Ccr per tutti i cittadini che sono vicini al raggiungimento della soglia per l'ottenimento della premialità

coda-ccr la coda per il Ccr di Targia

Il Consiglio comunale ha votato all’unanimità la mozione presentata da Cantiere Siracusa per la modifica degli orari di apertura dei Ccr di Arenaura e Targia. L’atto è stato presentato ieri sera in aula dal consigliere Impallomeni che ha parlato del “caso dei centri comunali di raccolta mobili e fissi” di Arenaura e Targia, in cui conferisce gran parte dell’utenza, che a seguito del cambio appalto nel servizio di igiene urbana hanno subito una modifica degli orari.

Modifica che avrebbe comportato il prolungamento dei tempi di attesa e di conferimento. Per migliorare e incentivare la differenziata, Cantiere Siracusa ha chiesto di tornare al passato, vale a dire di modificare gli orari mattutini di apertura dalle 8 alle 13 (attualmente i CCR sono aperti dal lunedì alla domenica dalle 10 alle 13). Una mozione approvata all’unanimità dall’assise.

Il risultato positivo dei CCR mobili e fissi  – afferma Gianluca Scrofani, leader di Cantiere Siracusa – dovrebbe spronare l’amministrazione verso la creazione di nuovi impianti, capaci di sostenere un conferimento più capillare e ottenere finalmente risultati più concreti in termini di percentuale di raccolta differenziata“.

Da qui, sempre nella stessa mozione, anche la richiesta di prorogare per il mese di gennaio 2019 il termine di scadenza per il conferimento dei rifiuti nei Ccr per tutti i cittadini che sono vicini al raggiungimento della soglia per l’ottenimento della premialità.

Perchè il ritardo nell’apertura dei centri comunali di raccolta – conclude Scrofani – non assicura la data del 31 dicembre per raggiungere la premialità a tutti coloro che hanno conferito i rifiuti durante l’anno per poter usufruire dello sconto in bolletta per l’anno 2018.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo