Siracusa, la gestione del sistema turistico in città passa da monitoraggio, professionalità e un organismo di governance

turismo_siracusa

A parlare Corrado Caruso, esperto in Scienze turistiche, analisi e gestione delle risorse turistiche, marketing territoriale e comunicazione turistica in merito alla gestione del turismo

“Bisogna adottare un’inversione di tendenza nella programmazione delle politiche turistiche territoriali e dei piani di marketing locali. Oggi si parla di marketing territoriale partecipato, il processo di progettazione parte dal basso, dagli attori coinvolti nel fenomeno e non esclusivamente dall’amministrazione territoriale. Vanno individuate priorità e indicatori per il monitoraggio delle attività da mettere in campo“. A parlare è Corrado Caruso, esperto in Scienze turistiche, analisi e gestione delle risorse turistiche, marketing territoriale e comunicazione turistica in merito al turismo a Siracusa.

“Oggi la città è un enorme contenitore geografico ricco di riferimenti culturali, storici, antropici, gastronomici e si può definire un’attrazione turistica – dice – ma deve fare il salto di qualità trasformandosi in destinazione turistica, dotando la città di una forma di organizzazione delle politiche turistiche tenendo conto di ciò che oggi il turismo rappresenta nella moderna concezione del mercato e dei viaggiatori”. 

Per Caruso vanno quindi individuate priorità e indicatori “per il monitoraggio delle attività da mettere in campo e impiegare professionalità specifiche e un organismo di governance”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi