Sono 1.110 i nuovi positivi al Covid in Sicilia, 162 in provincia di Siracusa

In tendenza

Rosolini, finanziamento da quasi 67mila euro per l’auditorium Attilio Del Buono

A darne notizia l’assessore allo Spettacolo Cristina Chindemi

E’ stato ottenuto, dal Comune di Rosolini, un nuovo finanziamento di 66.938,30 euro per l’auditorium Attilio Del Buono. Si tratta di un sito che rientra tra i 15 teatri posseduti e gestiti da enti pubblici ammessi al finanziamento in tutta la Regione Sicilia.

A darne notizia, l’assessore allo Spettacolo Cristina Chindemi, soddisfatta del prezioso contributo frutto del lavoro di sinergia tra assessorato allo Spettacolo ed uffici comunali che dando massima priorità allo studio delle opportunità disponibili in ambito di finanziamenti regionali, sono riusciti ad essere ammessi all’interno della lista degli enti finanziabili quali proprietari e gestori della sala teatrale Attilio Del Buono di Rosolini. Un risultato non del tutto scontato.

L’obiettivo del finanziamento è quello di attenuare gli effetti della crisi, che ha fortemente penalizzato i soggetti operanti nel settore delle attività dello spettacolo dal vivo, offrendo uno strumento di ristoro e sostegno agile e proficuo al fine di favorirne la continuità dell’attività.

Il finanziamento si somma a quello di 223.371,34 euro con un progetto redatto dagli uffici comunali coordinati dal Andrea Salemi, per il miglioramento, la qualificazione e il completamento dell’auditorium comunale “Attilio Del Buono”.

“Come sempre – commenta l’assessore allo Spettacolo, Cristina Chindemi – ci abbiamo creduto e ce l’abbiamo fatta, questa Amministrazione comunale è attenta e pronta, a cogliere tutte le forme di finanziamento in ambito regionale, nazionale ed europeo. Il finanziamento in oggetto è un altro degli esempi concreti della nostra politica del fare, abbiamo seguito personalmente assieme agli uffici l’iter procedurale aderendo all’iniziativa del Governo regionale che sostiene la cultura come ambito di sviluppo. Tutto ciò porterà ad un ammodernamento ed efficientamento dell’auditorium che lo renderà il fiore all’occhiello di questa città”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo