In tendenza

Siracusa, Due milioni di euro necessari per gli interventi alla Cittadella dello Sport

Un project financing, con una gestione privata quantomeno ventennale per la cittadella, per poter concentrare tutte le risorse del comune nei confronti del camposcuola Di Natale, mantenendo quindi in questa struttura, la gestione pubblica. Questa in sintesi la linea che l’amministrazione comunale ha deciso di intraprendere per quanto riguarda i due più importanti impianti sportivi della città.

Per riportare la cittadella ai vecchi fasti sono infatti necessari almeno due milioni di euro, fondi che l’amministrazione comunale non possiede e proprio per questo a fine mese si procederà con il bando di gestione ai privati. La cittadella al momento versa in condizioni limite, con il pallone tensostatico diventato ormai un campetto a cielo aperto e gli spogliatoi della piscina “Caldarella” momentaneamente inagibili a causa delle infiltrazioni d’acqua che negli ultimi giorni hanno portato alla caduta di parte dell’intonaco.

L’amministrazione però, come riferisce la Cavarra “può provvedere solo a soluzioni tampone, utili a mantenere aperte le strutture”. Il riferimento è proprio rivolto a quest’ultimo episodio, “tamponato” dall’amministrazione con l’installazione di due container che hanno funzione di spogliatoi ed una tribunetta mobile che consente ad un numero limitato di spettatori di poter seguire le varie formazioni che scendono in vasca alla piscina comunale.

Per quanto riguarda il camposcuola, al momento è esclusa la soluzione dell’affidamento ai privati. L’Amministrazione infatti, una volta risolta la questione cittadella, vuole concentrare tutte le proprie forze sull’impianto, anch’esso bisognoso di pesanti investimenti, soprattutto per quanto riguarda l’impianto di illuminazione.

Giulio Perotti


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo