Siracusa, sintetico al De Simone: aggiudicata la gara alla Italgreen Spa di Bergamo

Soddisfatto per l'avvio dei lavori, il presidente del Siracusa calcio Gaetano Cutrufo rilancia però l'ambizione per un nuovo stadio: "ci stiamo lavorando"

Sintetico al “De Simone” avanti tutta. Dopo nemmeno una settimana dalla scadenza per la presentazione delle offerte per la gara di 1.1 milioni di euro per i lavori di installazione del manto erboso in fibra sintetica, gli uffici comunali hanno aggiudicato la gara. I lavori verranno effettuati dalla Italgreen Spa di Bergamo che ha presentato un ribasso a base d’asta del 35%. Offerta che gli uffici hanno giudicato maggiormente vantaggiosa tra le 10 pervenute entro la data di scadenza della gara.

Si procede spediti quindi, cercando di rispettare quei 75 giorni di tempo che il sindaco Garozzo aveva annunciato tra la fine del bando e la conclusione dei lavori. Un lasso di tempo che permetterebbe al Siracusa calcio targato Cutrufo di non dover migrare per le prime sfide di campionato. Adesso quindi si attende la stipula del contratto, con annesse penali e premialità in caso di conclusione dei lavori prima o dopo i tempi dettati dall’amministrazione e poi il via degli stessi per dare un nuovo look allo stadio.

Il presidente Cutrufo ha più volte apprezzato la volontà del Comune, ma nei giorni scorsi ha anche rilanciato l’idea della creazione di un nuovo stadio cittadino, dato che il De Simone, nonostante i continui restyling, resta comunque un impianto vetusto. “Il nuovo stadio a Siracusa? Ci stiamo lavorando – ha detto il presidente azzurro. Stiamo pensando insieme con altri soggetti – ha proseguito -, alla realizzazione di uno stadio nuovo, lo stadio di proprietà, che non è solo un sogno ma può diventare realtà. Ovviamente oggi guardiamo al De Simone, ai lavori sul manto che partiranno a breve dopo che una ditta di Bergamo si è aggiudicata l’appalto, ma per il futuro stiamo pensando ad un impianto tutto nuovo. Riteniamo che una società solida non possa prescindere da un proprio impianto sportivo. Si tratta di un investimento importante, ma sappiamo come muoverci”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo